domenica 28 agosto 2011

Insalata fresca di farro

Giornate frenetiche, sempre di corsa, le temperature sempre altissime... che c'è di meglio di una semplice fresca insalata di farro?




Ingredienti : Farro, pesto alla genovese, pomodorini, tonno, caciotta, olio extra vergine d'oliva, sale

Procedimento


Acquistare il farro che non necessita di ammollo e cuoce in 20 minuti.
Preparare il pesto con basilico, aglio, pinoli, sale grosso, parmigiano e pecorino grattugiati, aggiungendo olio extra vergine d'oliva.
Naturalmente, sempre per la fretta che ci accompagna, io ho frullato il tutto, ma la miglior cosa, inutile dirlo, sarebbe la preparazione all'antica, con tanto di mortaio di marmo e pestello in legno, strumenti che posseggo e quando posso uso con piacere.
Tagliare a dadini piccoli i pomodorini, la caciotta e sbriciolare il tonno.
A cottura avvenuta del farro, raffreddarlo velocemente sotto l'acqua, io poi l'asciugo in un telo bianco di lino che uso per questi scopi, quindi condirlo con tutti gli ingredienti pronti.

Per presentare questa semplicissima insalata, che per renderla un piatto unico ho arricchito con tonno e caciotta cremina Inalpi , ho usato il coppapasta con stantuffo della Guardini.



Anche l'occhio vuole la sua parte... ;)


venerdì 26 agosto 2011

Spaghetti alla vodka

Oggi inizio con un ringraziamento di cuore a Lucia Resta , per avermi dedicato un bellissimo articolo che potete leggere  QUI...
... poi dato che non a tutti il caldo ha tolto l'appetito, ecco due spaghettini alla vodka veloci e gustosi.


Ingredienti


400 gr. di spaghetti
2 cuchiai d'olio extra vergine d'oliva
2 spicchi d'aglio
1 cucchiaino di peperoncino
1 scatola di pomodori da 400 gr. 
1/4 di panna fresca
1 bicchiere di vodka
1 mazzetto di basilico
sale e pepe


Procedimento


In una padella mettere a soffriggere  gli spicchi d'aglio ed il peperoncino nell'olio...


... versare quindi i pomodori passati o una salsa fresca, come ho fatto io...


... aggiustate di sale e pepe,  e se usate i pomodori passati, fate restringere un po' il sugo.
Togliere l'aglio ed unire la panna...


Versare gli spaghetti, cotti al dente, nella padella, unendo anche il bicchiere di vodka, fare saltare a fiamma viva...


...  togliere dal fuoco, cospargere con basilico tritato ed impiattare...




Note: Per questo piatto ho usato l'ottimo Peperoncino contuso della Tec-Al. 
Originario dell’America centro-meridionale, del Messico, della Cina, dell’India e dell’Africa centrale.
Le qualità più richieste provengono dal centro-Africa. Sono le bacche allungate, subconiche del Capsicum frutescens (coltivato nei paesi caldi e tropicali); formate da pericarpo coriaceo, liscio, raggrinzito quando il frutto è secco.
Di colore rosso aranciato o giallo, hanno odore appena sensibile e sapore forte, bruciante e caratteristico.

mercoledì 24 agosto 2011

Straccetti di carne ai peperoni

E' da incubo arrivare all'ora di mettersi a tavola e non avere ancora idea di cosa presentare... a me succede spesso... quando per mancanza di tempo, quando perchè il frigo piange non avendo potuto fare la spesa, o anche come in questi giorni, che pur essendo in vacanza, se così la si può chiamare... mi mancano le forze dal caldo opprimente e dalla stanchezza.
Certo l'unica sarebbe farsi una bella vacanza rilassante, per ritemprare fisico e mente, considerando che tra pochi giorni ricomincerà un lungo anno scolastico, ma dato che mi è impossibile, meglio passare subito a parlare del piatto di oggi...

Straccetti di carne ai peperoni 


Ingredienti


5 fettine di manzo tagliate sottili
3 peperoni rossi e gialli 
1 scalogno
330 gr. di salsa di pomodoro
basilico
olio, sale, pepe, peperoncino


Procedimento

Dopo aver lavato i peperoni, tagliarli a cubetti.
Tritare finemente lo scalogno, metterlo in padella con po' d'olio evo e farlo rosolare dolcemente, aggiungere quindi i peperoni, salando e pepando, farli saltare velocemente in padella per qualche minuto...



... aggiungere poi la salsa di pomodoro, un po' di peperoncino e lasciare cuocere.
Preparare la carne tagliado le fettine a striscioline, lasciarle marinare in un po' d'olio evo, sale e pepe.


Quando i peperoni sono giunti ormai a cottura, versare in padella anche la carne, con la propria marinatura, per pochissimi minuti, (essendo una carne molto sottile cuoce molto velocemente)... spolverare con un po' di basilico fresco tritato...


... ed il piatto è pronto per essere servito. Buon Appetito!


Note: Per questo piatto ho usato la Salsa Pronta di Pomodorino Ciliegino Agromonte, è davvero speciale, basterebbe aggiungere un filo d'olio e sarebbe un'ottimo condimento anche per la pasta, senza aggiungere ulteriori ingredienti. Grazie a questa salsa, non ho dovuto aggiungere neppure addensanti per il sughetto, che è risultato bello cremoso e di giusta consistenza.

martedì 23 agosto 2011

Focaccia con caciotta fondente

Quella che vi presento oggi non è certo una ricetta, ma un stuzzichino saporito e appetitoso anche in queste giornate torride, magari gustato alla sera, in giardino o su di una terrazza in piacevole compagnia.

Focaccia con caciotta fondente


Devo premettere subito che questa focaccia non l'ho preparata io, in questi giorni solo al pensiero di accendere il forno mi squaglio... ma viene preparata egregiamente nell'antico Forno Berti di Popiglio da Lorenzo Nesti.
Ma per i temerari che si sentono di affrontare la prova forno, possono trovare la ricetta di un'ottima focaccia, che ho preparato diverse volte con successo, QUI.
La focaccia di Popiglio è conosciuta ed amata da molti perchè è buonissima...


... io questa volta ho voluto provare ad ingolosirla ancora di più, farcendo l'interno con la caciotta Inalpi...

 
Dopo aver messo abbondante caciotta al suo interno...

 
... ho messo la focaccia ripiena per qualche minuto in un fornetto, che non emette tanto calore, ma si può usare anche il tostapane, finchè non è iniziato a fondere il formaggio...


Questa caciotta si è fusa mescolandosi alla focaccia,  rendendola ancora più saporita ed appetitosa... ho rimediato alla grande una serata tra amici.



lunedì 22 agosto 2011

Un fiore d'insalata...

Oggi il caldo è ancora più insopportabile del solito... il consiglio dei medici è di mangiare tanta frutta e verdura, a dire il vero io berrei e non mangerei affatto, sarebbe anche un'ottima dieta, ma forse non tanto salutare... allora ecco che ho pensato ad una semplice, appetitosa, fresca insalata.


Con pomodori, fagioli bianchi di spagna, cetrioli, cipolle di tropea, mozzarella e acciughine, il tutto condito con ottimo olio extra vergine d'oliva, ed il piatto è pronto!


Insalate fresche ed estive ce ne sono molte, con un po' di fantasia, ne possono nascere tante altre ancora, questo è stato il mio pranzo di oggi con gli ingredienti di cui disponevo in casa... e per la cena? grande dilemma!!!

domenica 21 agosto 2011

Immersi nel verde... Festa Avis Montagna Pistoiese

Giornata trascorsa al Serrettone in provincia di Pistoia, un grande prato a oltre 1000 metri di altitudine, delimitato da bosco di faggi, da castagni ed aceri, che si affaccia su un'incantevole vallata...


... qui c'è una struttura molto bella e capace di accogliere eventi anche importanti e tanta gente.
 Qui l'Avis Montagna Pistoiese, ogni anno organizza la festa con pranzo e musica...




... un luogo ideale anche per i bambini, dove possono scaricare tutte le loro energie...


Il Presidente dell'Avis Montagna Pistoiese allieta sempre le Feste con la sua musica e canto, quest'anno, in suo aiuto, è intervenuto anche un ragazzo straniero con una voce veramente eccezionale.


Impossibile non partecipare... sia per l'importante causa, che per trascorrere una deliziosa giornata a contatto con la natura




 E' giunta l'ora del ritorno a casa...



Vorrei concludere questa giornata, riportando una delle poesie che ho trovato in un  Sito dell'Avis  ,sono una più bella dell'altra, difficile la scelta, ma l'importante è riuscire a leggere tra quelle righe...


La squadra della vita

Scorriamo dentro le Tue vene e siamo fonte vitale...
ed in caso di bisogno siamo pronti ad aiutare.
Siamo una banca dati con la storia della vita,
e all'interno di ogni essere una favola infinita.
Siamo frutto del Divino che nel Suo infinito amore,
ha voluto che con l'Avis Tu ci possa un pò donare.
Siamo gruppi definiti ma per Noi non c'è confine,
con diversi nomi: Plasma, Geni, Globuli e Piastrine.
Siamo un D.N.A., Sangue è il nome d'eccellenza,
una squadra sempre pronta in ogni caso d'emergenza.
Con l'aiuto di Dottori, volontari e donatori,
diamo un filo di speranza a chi soffre nei dolori.
Dai coraggio non temere, vieni a iscriverti anche Tu,
e nel gioco della vita donerai sorrisi in più.
Ortelli Daniele Jonas - www.ortellidaniele.3000.it

sabato 20 agosto 2011

Riciclo con riso e pollo

Come già avevo accennato ieri e, dato che in cucina non si dovrebbe mai gettare niente,  oggi vi mostro i miei ricicli.
Non so voi... ma con il caldo oltre che diventare difficile cucinare, c'è meno appetito, e talvolta restano pietanze che invece di gettare nella spazzatura, possiamo provare a riutilizzare, magari con successo, cercando di preparare altri piatti.

Nel mio frigo ho trovato del pollo arrosto avanzato, e con questo ho optato per fare un'insalata fresca ed appetitosa.


Ho disossato il pollo, tagliato a pezzi, aggiunto dei sott'aceti, olive, e condito il tutto con un po' di maionese (per chi vuole un piatto più leggero si può mescolare la maionese a dello yogurt naturale).
Ho lasciato in frigo fino al momento di servire.

C'è chi se l'è gustata dentro una piadina...


Oltre il pollo, in frigo avevo anche del riso che avevo preparato con questa ricetta QUI ,


e con questo ho pensato di fare una bella frittata, che è buona sia calda che fredda.


Ho aggiunto al riso del tonno sbriciolato, dei cubetti di Caciotta Inalpi...


... uova, una spolverata di prezzemolo, aggiustato di sale e pepe, amalgamato bene il tutto.


Ho cotto il composto in una padella antiaderente con un filo d'olio evo...


... ed anche questo riciclo è servito...



Riciclo semplice, gustoso ed appetitoso, ed il mio frigo si è svuotato preparando dei piatti che non hanno nulla da invidiare ad altri più laboriosi:)

venerdì 19 agosto 2011

Gnocchetti/Riso in salsa cruda alle olive

Il clima torrido di questi giorni fa proprio passare la voglia di cucinare... mi fa sognare, invece, una bella vacanza spensierata, ma quest'anno me la posso anche dimenticare... quindi dato che mangiare si deve, facciamo un primo piatto veloce e saporito, che si può gustare sia caldo che freddo.

 Gnocchetti in salsa cruda alle olive 


Ingredienti

!00 gr. di olive nere
2 mazzetti di basilico
30 gr. di capperi sott'aceto
4 filetti di acciuga sott'olio
2 spicchi d'aglio
2 uova
olio extra vergine di oliva e pepe

Procedimento

Rassodare e sgusciare le uova, snocciolare le olive e lavare le foglie di basilico.
Tritare tutti gli ingredienti e, sempre mescolando, aggiungere a filo l'olio, pepare e lasciare riposare la salsa per 10/15 minuti prima di usarla per condire gli gnocchetti, cotti al dente, in abbondante acqua salata e ben scolati.

Naturalmente è molto difficile accontentare tutti, ora poi con questo caldo, ancora più esigenti i miei commensali... infatti alcuni, invece della pasta hanno voluto il riso.

Ho cotto quindi anche del Riso Vialone Nano La Pila, ma per variare leggermente il gusto, ho aggiunto alla salsa preparata per la pasta, anche un po' di mascarpone che avevo in frigo, ed è venuto di una delicatezza incredibile.


Fattore importante nella preparazione dei piatti è usare prodotti di qualità, e sia la Pasta Palandri che il Riso La Pila, dopo averli cucinati più volte, posso dire che lo sono. 

Non sono molto esperta di vini, ma vi posso dire che per questo piatto mi hanno suggerito un Capri bianco della Campania a 10-11 °C

Note ...ma non finisce qui... stasera sono fusa, ma domani vi presenterò un riciclo gustoso... restate sintonizzati ;)

mercoledì 17 agosto 2011

Filetti di Lampuga al forno

Sinceramente non conoscevo questo pesce, ed è la prima volta che oltre a cucinarlo ho potuto assaggiarlo, e devo dire che ne sono rimasta piacevolmente colpita.
E' un pesce semigrasso, che può essere consumato fresco, essiccato,  ma anche congelato (come nel mio caso, dato che non ho una pescheria vicina dove rifornirmi).
E' ricco di Vitamina A e Sali Minerali, principalmente fosforo, zinco, magnesio e potassio.
Ha ottime carni, compatte, e si presta a diverse preparazioni, ... io l'ho preparato al forno.
Premetto subito, che purtroppo non ho la foto del piatto presentato, ancora una volta la digitale mi ha abbandonata ed i commensali erano pronti a tavola con la forchetta in mano...

 

Per questo piatto ho usato una nuova linea di prodotti "I Piaceri della Tavola" della Tec-Al srl, caratterizzati da altissima qualità organolettica degli ingredienti, tra cui la più ampia gamma di Sali Marini disponibile sul mercato con le migliori qualità provenienti da tutto il mondo.
In questa ricetta è presente il Sale Australiano Murray River:
Cristalli e/o fiocchi rosa/albicocca con retrogusto particolarmente interessante che lascia intendere, fin dal primo assaggio, l’originalità e la qualità del prodotto. Molto delicato, dalla consistenza croccante, si dissolve rapidamente esaltando il sapore delle pietanze su cui viene messo senza penalizzarne il gusto/sapore dei piatti cucinati. Il sale Australiano Murray River è particolarmente consigliato per tutti gli arrosti e per tutti quei piatti che richiedono una cottura al forno.

Ingredienti

Filetti di Lampuga
olio, sale e pepe
pangrattato
aglio
prezzemolo
origano
capperi
limone


Procedimento

Ho cosparso le fette di lampuga con il Sale Australiano...
 ... e preparato un miscuglio di pangrattato, aglio tritato, prezzemolo, origano e pepe.
Ho proseguito  bagnando il pesce nell'olio...
... l'ho passato nel pangrattato preparato, ricoprendolo.
Ho messo il pesce in una teglia ricoperta di carta forno,
aggiunto il succo di limone ed i capperi...
 ... pronto per la cottura in forno a 180°C per circa 20/25 minuti.
Ho sfornato il pesce ed è stato divorato...



Ringrazio


 per avermi omaggiato di alcuni loro prodotti, dandomi modo di conoscerli ed apprezzarli.