mercoledì 7 marzo 2012

Bruschette al cavolo nero

Il cavolo nero è tipico della cucina toscana.
Si può trovare in ogni stagione sul mercato, ma il momento migliore per consumarlo è nei mesi invernali, dopo le gelate, quando le foglie diventano più tenere e migliorano il sapore.
Si possono preparare zuppe, minestroni, farinate, bruschette, si possono consumare anche i germogli, in primavera, prima della fioritura, preparandoli come i broccoli.
Il cavolo nero è utile nella prevenzione di molte malattie tumorali, ha un alto contenuto di vitamina C ed un bassissimo potere calorico.
Per poter sfruttare meglio le proprietà nutrizionali e terapeutiche del cavolo, è consigliabile una cottura veloce in poca acqua, o meglio ancora a vapore, una cottura prolungata distruggerebbe gran parte delle vitamine e renderebbe il cavolo indigesto.


Dopo queste considerazioni sul cavolo nero, vi presento le mie Bruschette e vi ricordo la mia Farinata...


 
Ingredienti

cavolo nero
pane raffermo toscano
aglio
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Procedimento

Pulire il cavolo, cuocerlo in poca acqua bollente salata o al vapore.
Abbrustolire le fette di pane, meglio ancora se quello toscano, strofinarle con uno spicchio d'aglio, disporle su un vassoio, irrorarle con un po' di olio evo.
Ricoprire le fette di pane con il cavolo nero caldo, versarvi sopra pochissima acqua di cottura, salare, pepare e condire con un filo d'olio.
Servirle calde
Note: Io ho usato il pane che avevo in casa, non era l'ideale, ma era ugualmente molto buono.
In più, non avendo abbastanza pane, ho provato a fare le bruschette, usando anche la focaccia nera dell'Antico Forno Berti di Popiglio che è davvero strepitosa...
... ed anche con questa,  le bruschette sono risultate ottime
Oltre le bruschette, a chi interessa, avevo già pubblicato la ricetta della Farinata al Cavolo Nero, che ha sempre grande successo e d'inverno mangiamo spesso... questo piatto ce lo siamo gustato in compagnia recentemente...
Per la ricetta della farinata cliccare sulla foto del piatto o sulla scritta Farinata al Cavolo Nero...

5 commenti:

  1. Veramente belle e sicuramente buone queste bruschette al cavolo nero.
    Io cara Milù per domani ho dedicato a tutte voi un post per la donna.
    Ciao e a presto cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. mmmm squisiti queste brushettine..ma anche a farinata! wow!

    RispondiElimina
  3. Ultimamente sono golosa di cavolo nero. Ho postato oggi lo strudel.
    Nella bruschetta deve essere delizioso!!!
    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  4. Tieniti forte:
    io uso pane toscano sciapo e di
    almeno 4 giorni, faccio bollire
    solo le parti tenere delle foglie,
    dopo che hanno preso il gelo, in
    acqua appena salata, le scolo,
    intanto tosto il pane, ci passo
    l'aglio,lo immergo nell'acqua di
    bollitura per 2 secondi, lo scolo
    con la ramina e lo metto sul
    piatto, lo copro con le foglie
    ancora calde, condisco con olio, giovane, pepe abbondante, un
    pizzico di sale e ..... udite,
    udite ... aggiungo tre gocce
    (letterale) di aceto fortissimo ..
    che toglie ogni odore .. sarà
    atroce come ha detto un mio amico,
    ma si è leccato le dita!!
    Flaviano

    RispondiElimina
  5. Il cavolo nero ha un sapore davvero goloso per me,lo adoro!

    RispondiElimina