venerdì 27 luglio 2012

Pane

Ieri mi ero ripromessa di pubblicare la ricetta del pane che ho fatto, ma come sempre sono arrivata alla sera fusa per i lavori che proseguono in casa, stasera non lo sono di meno, ma ho deciso che non posso rimandare oltre, visto anche che alcuni di voi me l'hanno chiesta.


In questa ricetta che ho trovato tra i miei appunti, avevo scritto pane di Piero Capecchi, ma non ricordo altro, neppure dove l'ho trovata, io comunque ve la trascriverò pari pari.


Ingredienti

1 Kg di farina di grano tenero 0 oppure 00
20 gr. di lievito
10 gr. di zucchero
20 gr. di sale
40 gr. di strutto puro suino
0,550 litri di acqua


Procedimento

Una volta fatto l'impasto con l'acqua a temperatura ambiente, fare riposare per 15 minuti circa, poi formare a piacere delle pezzature piccole da 50 a 100 gr.  e fare lievitare ad una temperatura di 28/30°C con umidità (un pentolino di acqua bollente).
Quando sono lievitate dopo 70/90 minuti, ma questo varia a seconda delle temperature, infornare a 180 o 200° C nel forno ventilato.

Cosa ho fatto io: 

Ho usato la farina 0 e del normale strutto che si trova nei banco frigo dei supermercati.
Ho fatto delle semplici pezzature da 100 gr. l'ho posizionate sulla teglia ricoperta di carta forno...
...e messe a lievitare in forno con un pentolino di acqua bollente.
La lievitazione è stata ottima, ma come diceva mia mamma, "quando ci si occupa della cucina non se ne può fare mille tutte insieme", presa dai lavori in casa, mi sono dimenticata di accendere il forno e di seguire il mio pane, naturalmente quando ero finalmente in grado d'infornare, il mio pane si era un po' sgonfiato..
Nonostante questa mia distrazione, il pane è venuto ugualmente buono...
... con una giusta friabilità e ben alveolato.
Ho fatto anche la prova, nascondendo due panini, per vedere come si mantenevano il giorno dopo, e direi molto bene, visto con che soddisfazione veniva addentato...
Rifarò sicuramente questa ricetta perchè mi è piaciuta, questa volta però stando attenta ai tempi e magari cambiando forma al pane.

5 commenti:

  1. Capita anche a me di essere presa anche da altro mentre cucino, ma questo non è stato un disastro!!! Addenterei subito anch'io uno di quei paninetti ;)

    RispondiElimina
  2. Ecco, a quest'ora mi ci vorrebbe proprio uno dei tuoi adorabili paninetti tondi!

    RispondiElimina
  3. Mi hai fatto venire una fame...!!! :-D

    RispondiElimina
  4. che belli questi panini, mi è venuto un certo languorino...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina