lunedì 27 agosto 2012

Con il cestino della ricotta...

Di ricotta in casa mia ne viene consumata una grande quantità, dato che ho la possibilità di rifornirmi in un azienda locale che la produce, ed è così buona che sparisce al volo.
Con il tempo ho collezionato diversi cestini dove viene messa la ricotta, mi dispiaceva gettarli perchè mi sono sempre piaciuti e aspettavo il momento per poterli riciclare.
In questi giorni sono riuscita a ritagliare un po' di tempo, e mi sono dilettata anche in questo lavoretto.

In casa avevo della rafia che ho pensato bene di usarla, munita di un ago mi sono messa a cucire il mio cestino.
L'ho terminato, con un nastro, sempre con la solita rafia.
Sono abbastanza soddisfatta del mio riciclo, mi piace, è venuto delicato ed ha successo con tutti quelli che vengono in casa.
Si può usare come coprivaso per una piantina, o come portacaramelle o cioccolatini...

Mi piace la rafia, per questo tipo di lavoretti più che la lana, perchè ha il gran pregio che si può facilmente pulire.
Questa la trama del mio lavoro...


Volevo fare le foto passo passo ma non ce l'ho fatta, appena possibile eventualmente ci provo.

Scusate il mio post sbrigativo e le mie assenze, è un brutto periodo per la mia montagna... persone giovanissime , che oggi esprimono tutta la loro gioia e voglia di vivere e, domani... all'improvviso non sono più tra noi.
Anche oggi, una ragazza giovane, solare, dolcissima, se n'è andata, lasciando nello sconforto più totale non solo i suoi familiari, ma tutta la popolazione che la sta piangendo.
In questo momento il mio pensiero più grande va a quel bambino... che ne sarà di lui?

4 commenti:

  1. NON CI SONO PAROLE lUCIANA,certe cose succedono senza un perche' possiamo solo alzare gli occhi al cielo e dire SIA FATTA LA TUA VOLONTA'

    RispondiElimina
  2. Cara Milù il tuo post mi ha veramente commosso vedere che ti stai dedicando con un profondo amore hai lavori che non è sempre facile fare, devo dirti veramente grazie della tue condivisioni con tutti noi.
    Un abbraccio forte senza fine.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. che bello il tuo blog! complimenti, mi sono appena iscritta, se ti va passa da me, ti aspetto, ciao!

    RispondiElimina
  4. Ma che meraviglia, Milù, sei proprio brava!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina