venerdì 27 luglio 2012

Pane

Ieri mi ero ripromessa di pubblicare la ricetta del pane che ho fatto, ma come sempre sono arrivata alla sera fusa per i lavori che proseguono in casa, stasera non lo sono di meno, ma ho deciso che non posso rimandare oltre, visto anche che alcuni di voi me l'hanno chiesta.


In questa ricetta che ho trovato tra i miei appunti, avevo scritto pane di Piero Capecchi, ma non ricordo altro, neppure dove l'ho trovata, io comunque ve la trascriverò pari pari.


Ingredienti

1 Kg di farina di grano tenero 0 oppure 00
20 gr. di lievito
10 gr. di zucchero
20 gr. di sale
40 gr. di strutto puro suino
0,550 litri di acqua


Procedimento

Una volta fatto l'impasto con l'acqua a temperatura ambiente, fare riposare per 15 minuti circa, poi formare a piacere delle pezzature piccole da 50 a 100 gr.  e fare lievitare ad una temperatura di 28/30°C con umidità (un pentolino di acqua bollente).
Quando sono lievitate dopo 70/90 minuti, ma questo varia a seconda delle temperature, infornare a 180 o 200° C nel forno ventilato.

Cosa ho fatto io: 

Ho usato la farina 0 e del normale strutto che si trova nei banco frigo dei supermercati.
Ho fatto delle semplici pezzature da 100 gr. l'ho posizionate sulla teglia ricoperta di carta forno...
...e messe a lievitare in forno con un pentolino di acqua bollente.
La lievitazione è stata ottima, ma come diceva mia mamma, "quando ci si occupa della cucina non se ne può fare mille tutte insieme", presa dai lavori in casa, mi sono dimenticata di accendere il forno e di seguire il mio pane, naturalmente quando ero finalmente in grado d'infornare, il mio pane si era un po' sgonfiato..
Nonostante questa mia distrazione, il pane è venuto ugualmente buono...
... con una giusta friabilità e ben alveolato.
Ho fatto anche la prova, nascondendo due panini, per vedere come si mantenevano il giorno dopo, e direi molto bene, visto con che soddisfazione veniva addentato...
Rifarò sicuramente questa ricetta perchè mi è piaciuta, questa volta però stando attenta ai tempi e magari cambiando forma al pane.

mercoledì 25 luglio 2012

Melanzane alla musulmana (Imam bayildi)

Vista la bella produzione nel mio orto di melanzane, questa volta ho optato per una ricetta che ho trovato per caso in una vecchia enciclopedia... Imam bayildi ovvero melanzane alla musulmana.


lunedì 23 luglio 2012

Primi piatti con zucchine e ...

I lavori in casa proseguono senza sosta, mi consolo considerando che si iniziano a vedere i risultati, e tutte le cosette extra che avevo programmato, non sono cancellate, ma solo rimandate...
Anche l'orto che dopo alcuni anni ho ricominciato a coltivare sta dando buoni frutti, anche se richiede del tempo per seguirlo, ma è talmente grande la soddisfazione di veder crescere e poi poter cogliere la verdura fresca, che anche la stanchezza passa in secondo piano.
Abbinando la mancanza di tempo e una bella produzione di zucchine in questi giorni ho preparato dei primi piatti semplici, veloci e saporiti.

Fusilli con zucchine e  gamberetti allo zafferano

Ingredienti: olio extravergine d'oliva - scalogno - zucchine - gamberetti, bustina di zafferano - prezzemolo tritato - sale
Procedimento
Mentre la pasta cuoceva, ho fatto saltare in padella con un po' d'olio extravergine d'oliva e scalogno tritato, le zucchine, aggiunto i gamberetti e lo zafferano diluito con un po' d'acqua di cottura della pasta, aggiustato di sale e prima di servire cosparso con del prezzemolo tritato.

Spaghetti con zucchine e philadelphia al salmone


Ingredienti per 4 persone: 320 gr. spaghetti - 1 porro - 2 zucchine - 3 cucchiai di cognac - 150 gr. philadelphia al salmone - 1 mazzetto di prezzemolo - pepe rosa in grani, burro e sale.
Procedimento
Tritare il porro finemente e tagliare le zucchine a striscioline abbastanza sottili.
Sciogliere il burro in una padella, unire il porro e 4 cucchiai di acqua e lasciare stufare dolcemente per 3 o 4 minuti.
Versare il cognac in padella e lasciarlo evaporare, unire le zucchine, salare e cuocere per qualche minuto.
Mescolare il philadelphia con un po' d'acqua di cottura della pasta per ammorbidirlo. 
Scolare gli spaghetti al dente e versarli in padella con le verdure, mescolare fino a quando il philadelphia si sia amalgamato, Cospargere con prezzemolo tritato e pepe rosa in grani.



Come ogni anno, ieri nel mio paese, è stata organizzata "La Giornata della Solidarietà" da due Associazioni unite: la Misericordia e l'Avis Montagna Pistoiese, con torneo di calcetto e cena con ballo
Tutti gli anni, i partecipanti alla festa sono stati omaggiati con un dono in ricordo della giornata e del suo scopo... dopo, magliette, cappellini è stata la volta dei portachiavi...



domenica 22 luglio 2012

Idea riciclosa

Tra un lavoro e l'altro cerco di passare anche nel mio mondo virtuale... ero convinta, sbagliando, che con le vacanze avrei avuto molto più tempo libero, invece finchè non riesco a sistemare casa, neppure se ne parla. Sono sempre tra pitture e pulizie approfondite delle stanze, è impensabile la quantità di cose che riusciamo ad accumulare... personalmente, prima di gettare non ci penso una volta ma moooolte di più, cerco di riutilizzare, riciclando, buona parte di quello che mi capita tra le mani.
Questa è una riprova di ciò che dico...


Mio figlio stava per gettare questo contenitore di CD, io l'ho fermato dicendogli che mi poteva tornare utile... ed infatti eccolo qua!


Questa è un'idea dell'ultimo minuto, ma si può perfezionare facendo un foro in alto al centro per il passaggio del filo, magari si possono fare anche alcune decorazioni per abbellirne l'aspetto... spazio alla fantasia, e alle vostre idee.

Oggi in paese abbiamo la giornata della solidarietà organizzata dalla Misericordia di Popiglio e l'Avis Montagna Pistoiese. 
Ci sarà il torneo di calcetto "Memorial Milani Emiliano"  e per finire cena e ballo (naturalmente non posso che essere presente).





domenica 15 luglio 2012

Matteo gioca con la frutta...

Tra i compiti delle vacanze, gli allenamenti per il calcio, la piscina, un gioco e l'altro... mio nipote non si dimentica di pasticciare in cucina, che rimane sempre una sua grande passione.
Gli anni passano, gli impegni aumentano con l'età, ma quando può, ecco cosa combina...

Questa è stata la sorpresa, che ieri sera ha fatto trovare ai suoi genitori quando sono tornati a casa dal lavoro.
Naturalmente, questa non è una sua invenzione, ma è un'immagine che abbiamo trovato navigando in rete,  a lui è piaciuta molto ed ha provato a riprodurla.
Pazienza per fare i compiti non ne ha... preferisce impegnarsi in altro, facendo disperare tutti, speriamo che crescendo si renda conto che lo studio è molto importante per qualsiasi strada voglia percorrere.
Buona Domenica a tutti ♥


venerdì 13 luglio 2012

Carrot drink

Come promesso a chi ne ha fatto richiesta, ecco la ricetta della bibita dissetante e abbronzante ,di cui avevo pubblicato sola la foto.


Le notizie e relativa ricetta sono tratte da un articolo della rivista "La Cucina Italiana" in cui si parla di Cucine dal mondo.
Questo drink è molto popolare in Giamaica, dove viene preparato soprattutto la domenica, ed è composto principalmente di succo di carote e latte condensato, con un pizzico di sapore in più dato dalle spezie, e un rinforzo facoltativo di rum bianco (naturalmente per i bambini niente liquore).


Ingrediente x 8 persone


1 Kg di carote
200 gr. latte condensato
30 gr. rum bianco
noce moscata
vaniglia


Procedimento


Pelate le carote e poi spuntatele; tagliatele a pezzetti e passatele quindi nella centrifuga.
Filtrate il succo ottenuto versandolo in una brocca capiente attraverso un setaccio. Raccogliete quindi le fibre che si depositeranno nel setaccio e chiudete in un canovaccio pulito.
Schiacciate bene le fibre, strizzandole attraverso il canovaccio, in modo da recuperare il succo residuo, che unirete a quello già raccolto nella brocca.
Aggiungete al drink il latte condensato e il rum (regolatevi un po' secondo il vostro gusto: la quantità indicata basta per un buon equilibrio di sapori).
Mescolate infine anche una grattata di noce moscata e i semi di mezzo baccello di vaniglia
Servite molto freddo, aggiungendo ghiaccio spezzettato.



Note: Questo drink si può gustare come aperitivo, accompagnandolo con stuzzichini salati o dolci.
L'ideale sono le chips di platano, fettine di platano fritte che si trovano già pronte nei negozi etnici. 
Se volete prepararle, usate il platano verde per quelle salate (lasciarlo magari un po' spurgare già tagliato a fettine, in acqua e sale, poi asciugatelo) e il platano maturo per quelle dolci.
Friggete le fettine in olio di arachidi, scolatele su carta da cucina, infine aggiungete sale o zucchero.

PS. Le foto sono poche e frettolose,  in questi giorni purtroppo non riesco a fare di più, cercherò alla fine dei lavori di migliorare le pubblicazioni, grazie a chi lascia un segno del suo passaggio :)

giovedì 12 luglio 2012

Granita di cocomero

Il caldo per il momento è sempre bello tosto, i lavori in casa proseguono senza sosta, ma la voglia di qualcosa di fresco, mi ha fatto decidere di preparare una granita... a dire il vero avevo in frigo un cocomero che non era molto dolce, sapeva di poco e nessuno voleva mangiarlo, ed io ho rimediato...


Dopo aver tagliato a cubetti il cocomero, ho pesato la polpa che era 500 gr circa e l'ho frullata con il succo di mezzo limone e con uno sciroppo di zucchero (130 gr. di zucchero e 130 gr. di acqua, che ho messo sul fuoco il tempo necessario perchè si sciogliesse lo zucchero)
Ho versato il tutto in un recipiente basso e largo e messo in freezer , ogni tanto davo una mescolata perchè non si formasse un blocco di ghiaccio.
Devo dire che il mio cocomero ha guadagnato in gusto, infatti della granita non è rimasta traccia...

PS. Scusate se i miei post sono veloci e sbrigativi, ma sto cercando di essere presente nonostante la casa sia sempre sottosopra :)

martedì 10 luglio 2012

venerdì 6 luglio 2012

Rieccomi...

Il tempo è volato ed io non me ne sono accorta, mi vergogno un po' al pensiero che è da molto che non mi affaccio al blog, ma vi assicuro che ogni giorno il pensiero c'era, ma poi arrivavo alla sera tardi che ero stravolta e magari ancora con del lavoro da finire...
Ringrazio di cuore tutte le persone che molto carinamente si sono preoccupate per il mio silenzio, mandandomi messaggi, scrivendomi, e mi scuso con tutti.
Pensavo con la fine della scuola di poter essere più libera ma così ancora non è stato...purtroppo quando si continuano a rimandare i propri lavori ogni giorno per i troppi impegni, poi si arriva a dover fare i conti con la realtà, e non mi è proprio piaciuta. 
Mi aspetta una mole di lavoro non indifferente, tra cui pitturare casa, risistemarla completamente, curare il giardino che sembra crescere ogni anno, poi dato che gli impegni erano pochi, mi mancava anche l'orto che erano anni che non lo facevo... ma volete mettere la soddisfazione di poter cogliere la verdura fresca al momento?
Durante le notti che ero di turno come volontaria, e in quelle che come al solito non riuscivo a chiudere occhi, sono riuscita a finire e spedire,  questo grazie anche a mia cugina Daniela che mi ha dato un aiuto prezioso, una copertina per beneficenza, spero di riuscire a fare altro...


La Piastrella 

Durante la mia assenza, poco prima della fine della scuola, per potermi rilassare e cercare di recuperare un po' le forze, ho trascorso una bellissima giornata sul Lago di Garda, visitando il Vittoriale di D'Annunzio e navigando sul Lago, in una splendida giornata di sole e caldo, allietata da un'ottima compagnia.

Dato che insieme a mio marito abbiamo fatto molte foto, le ho raccolte in un Album e a chi interessano potete visionarle cliccando QUI

Nel mese di luglio L'Avis Montagna Pistoiese organizza la Festa degli Aquiloni, per la felicità dei bambini ma anche dei genitori, in uno splendido paesaggio a contatto con la natura, ed io naturalmente cerco sempre di essere presente...

Numerose le persone che sono intervenute, magari cercando un po' di fresco, mangiando sotto gli alberi...
Un ottimo e celere servizio da parte dei volontari Avis...
Vari antipasti, primi, secondi, dolce, anguria, caffè...
... qui, mio fratello amante della cucina e sempre presente in ogni manifestazione di volontariato...
Bellissimo vedere genitori che si sfidano in gioco con i figli, non solo con gli aquiloni ma anche a calcio, godendo a pieno di una giornata a loro dedicata...
E' stata una splendida giornata a contatto con la natura ,con il mio nipotino e tanti amici...

Dopo tanto che non entravo nel blog, scommetto che vi ho già frastornato con tutte le mie chiacchere, ma con queste spero che mi perdoniate per la mia assenza e comprenderete che se qualche volta non sono presente ci sono validi motivi, magari anche di salute di cui preferisco non parlare...

Vi lascio in anteprima un cheese-cake che ho preparato ieri 
almeno vi addolcisco un po' la bocca :) 
A presto, e grazie ancora...