giovedì 14 luglio 2016

Quando i sogni muoiono all'alba...

Da tempo ormai non riuscivo più a sognare, ultimamente invece ho sogni ricorrenti così belli ed intensi che sembrano reali...sogno di riuscire a camminare in modo perfetto e veloce, di usare tutte e due le mie mani,come se non fosse mai successo nulla, realizzando così tutti i lavori che avevo rimandato in attesa della pensione ,che mi avrebbe regalato più tempo a disposizione.
Una felicità immensa mi accompagna nel cuore di queste notti, ma poi c'è l'amaro risveglio che diventa un incubo dal quale non vedo l'ora di uscire...
Certo prima o poi ne verrò fuori da questa situazione che mi sta distruggendo psicologicamente ed emotivamente e ritornerò la Milù di un tempo, attiva,allegra e solare, ma devo ancora sopportare e pazientare. 
Ho sempre sentito dire..."La pazienza è la virtù dei forti" ed io che sono sempre stata il ritratto della pazienza, ora non mi sento affatto forte, ma molto, molto debole.
Quando si subiscono problemi di salute piuttosto grossi, la vita cambia radicalmente...  ti porta ad essere più vulnerabile, ma  ti fa apprezzare anche le più piccole cose che avevi sempre dato per scontato.
Un grazie di cuore ai miei figli e in particolar modo a mio marito che si sta occupando di me giorno e notte facendo anche l'impossibile  per potermi vedere serena e tranquilla.
Questo dopo 44 anni di matrimonio, forse si può definire amore vero...