mercoledì 26 novembre 2008

Necci

La farina di castagne detta anche "farina dolce" è il prodotto dell'essiccatura e successiva macinatura delle castagne.
In passato era un'importante fonte di sussistenza, visto l'alto contenuto calorico.
I necci rappresentano uno degli alimenti tipici dell'Appennino Pistoiese e della Garfagnana.
Un tempo per la cottura veniva usato dei "Testi di arenaria" e foglie di castagno, oggi sostituiti da "Testi di ferro", due dischi con un lungo manico per l'impugnatura.
I necci vengono di solito farciti con ricotta, che per me è l'ideale, e arrotolati tipo cannolo, o piegati a fazzoletto.
Si possono mangiare anche con pancetta, salsiccia... formaggi freschi... nutella...



Per preparare i necci, occorre prima di tutto setacciare la farina di castagne, mettere un pizzico di sale, quindi unire l'acqua piano piano,

fino ad ottenere un impasto omogeneo, nè troppo duro nè troppo molle, la consistenza è simile a quella utilizzata per le crepes.

Far scaldare i Testi sul fuoco, ungerli con una cotenna di maiale, o in mancanza di questa, con una patata passata nell'olio.
Versare un po' di composto su di un testo, mettere l'altro sopra schiacciando.
Appena cotto il neccio da un lato, capovolgere i testi, per far cuocere anche l'altro lato.


I testi vanno unti ogni volta che si è cotto un neccio, la temperatura dovrebbe essere costante, e sarebbe bene mettere sul fuoco ogni volta il testo che era dalla parte opposta della fiamma.

Per accontentare i miei familiari che amano i necci con la salsiccia, e dato che ne ero sprovvista, ne ho cotti alcuni con pancetta tagliata molto sottile, hanno apprezzato molto.
Comunque resto dell'idea che i necci, si sposano meravigliosamente bene con la ricotta!!!

Ho aderito con questa ricetta alla prima raccolta
di Rossa di Sera "Castagne: delizie dolci e salate"

martedì 25 novembre 2008

Grazie ancora...

E' una grande gioia per me ricevere questi premi che alcuni amici mi hanno assegnato, è uno stimolo per cercare d'impegnarmi di più, di migliorare, per far sì che il mio blog diventi col tempo sempre più carino ed interessante...

Ringrazio Ladiko's per i dolcetti che mi ha offerto, e per il Premio Fantasia che mi ha donato, e anche l'amica Silvy , consigliandovi di fare un giretto nel loro bellissimo blog, altrimenti non sapete cosa vi perdete...



Il Premio Gnomo mi è stato donato da Silvy , un'amica un po' pazza... ma la sua cucina è tutta una poesia...



Da Mary , per chi ancora non la conosce, vi consiglio di dare un'occhiata al suo blog, e da Silvy ancora altro riconoscimento il Premio Brillante Webmws.



E un grazie di cuore a Bagussina che ha voluto donare questo Premio Natalizio a tutti, un suo piccolo pensiero perchè sia un Natale speciale.
Vi consiglio di andare a farle visita...



Sono arrivata al punto più spiacevole dei premi, quello di doverli riassegnare...
E' sempre un problema scegliere a chi donarli, in quanto non vorrei escludere nessuno, per me tutti meritate, chi per un motivo o chi per l'altro, un riconoscimento per il vostro blog.
Dopo aver riflettuto, decido di assegnare i premi a coloro che passeranno di qui e li vorranno
...

lunedì 24 novembre 2008

Uova in nido

Delizioso a vedersi, questo piatto piace a grandi e piccoli...


Ingredienti: Uova, pan carrè, sottilette, burro, sale e pepe.
La quantità degli ingredienti è in base al numero che se ne vuole preparare.

Tagliare con un tagliapasta, le fette di pan carrè a dischi e anche le sottilette.
Far friggere velocemente, in un poco burro, i dischi di pane da una sola parte, quindi metterli in una pirofila da forno, con la parte fritta rivolta verso il basso.
Mettere i tuorli d'uovo in delle tazzine e montare a neve fermissima gli albumi e salarli.
Sopra ogni crostone mettere le sottilette e con una sac a poche, munita di bocchetta dentellata, formare una corona con l'albume, dove andrà il tuorlo.
Mettere la pirofila, a metà altezza, nel forno a 175° per circa 20 minuti.
Servire subito.


Dato che in cucina non si getta mai via niente, il pan carrè avanzato dopo aver tagliato i dischi, l'ho fatto dorare in padella con un po' di burro e posizionato sull'uovo.

sabato 22 novembre 2008

Torta salata

Altro esperimento di cottura al microonde...

Intendiamoci, non è che sia solita usare il microonde, ma ogni tanto provo a cucinare anche con quello, non nego che sia utile, specialmente per chi come me ha sempre il tempo contato, quindi cerco d'imparare a sfruttarlo al meglio per far fronte ad ogni evenienza...

Per fare questa torta salata, ho usato una conf. di pasta brisè integrale già pronta, e dopo aver messo il piatto crisp a riscaldare per 3 minuti, vi ho messo la pasta brisè mantenendola nella sua carta forno.
Ho sbucciato, lavato e tagliato a fettine sottili delle patate.
Le ho sbollentate in acqua salata, scolate in una ciotola dove le ho condite con un po' d'olio, sale e pepe.
Ho iniziato a ricoprire la base della pasta brisè con uno strato di patate, vi ho sbriciolato della salsiccia, aggiunto della scamorza tagliata a fettine, ricoperto il tutto con altre fettine di patate e una spolverata di pepe.
Cottura nel forno a microonde, con funzione crisp, per circa 13/15 minuti
I tempi di cottura possono variare, tenuto conto del tipo di forno, di ripieno, della quantità da cuocere...


Sia che venga cotta in forno tradizionale o nel microonde, questa torta è sempre un successo.



mercoledì 19 novembre 2008

Cipolline di mammà

Questo semplice e buon contorno era solita farlo mia mamma, quanti ricordi riaffiorano alla mia mente...

Bando alla tristezza, su richiesta di alcune amiche, ho provato a cuocere queste cipolline al microonde.
Mi posso dichiarare soddisfatta del risultato, anche se quelle di mia mamma avevano sicuramente una marcia in più... Era di origine emiliana e un'ottima cuoca, ho cercato di apprendere tutto quello che potevo da lei, ma i profumi e i sapori che riusciva a far regnare nella sua cucina, resteranno per me un sogno irraggiungibile.



Ingredienti:

Cipolline, aglio, rosmarino, salsa di pomodoro, olio evo, sale e pepe.


In una pirofila adatta al microoonde, ho messo dell'olio evo, uno spicchio d'aglio e un po' di rosmarino triturato, e fatto rosolare a 850 watt per 1 minuto.
Ho aggiunto le cipolline, mescolandole bene, e rimesse nel microonde, con pirofila coperta, a 850 watt per 5 minuti.
A questo punto, ho unito della salsa di pomodoro, aggiustato di sale e pepe, e rimesso la pirofila con coperchio nel microonde per altri 8 minuti sempre a 850 watt.
Dopo averlo fatto riposare a forno spento per altri 2 minuti, il contorno è pronto per essere servito.

Per quanto riguarda la cottura, consiglio di sperimentare il proprio forno, anche in base alla quantità di prodotto che viene utilizzato può variare il tempo.
Dico questo perchè sono andata avanti a tentativi, non perdendo d'occhio le mie cipolline, l'esperimento è riuscito e la prossima volta andrò sul sicuro.



martedì 18 novembre 2008

Pasta alla chitarra al pepe bianco e nero

Alcuni giorni fa, una mia cugina, venuta a farmi visita, mi ha portato in dono, questo tipo di pasta che acquista nel suo paese d'origine.
Si tratta di un prodotto artigianale, i cui ingredienti sono: semola di grano duro e uova fresche, senza aggiunta d'acqua.
Ha un elevato contenuto calorico e contiene glutine (dato fornito da AIC: Associazione Italiana Celiachia)


Questa pasta è ottima con qualsiasi tipo di condimento, io ho provato a fare quella suggerita sulla confezione...


Ingredienti

250 gr. di pasta alla chitarra
1 mazzetto di rucola
grana grattugiato
1 cucchiaio di pane grattugiato
40 gr. di burro
2 cipolle rosse,
olio extra vergine d'oliva
panna
pepe bianco e pepe nero

Procedimento

Sbucciate ed affettate le cipolle, mettetele in una larga padella e fatele appassire in un po' d'olio.
Bagnatele con 1/2 bicchiere d'acqua bollente, coprite e fate cuocere per circa 10 minuti a fuoco vivo.
Lavate bene la rucola e tagliatela a listarelle.
Intanto fate sciogliere 40 gr. di burro in un padellino e fateci tostare il pangrattato.
Aggiungete il grana e una manciata di pepe bianco.
Lessate la pasta alla chitarra in abbondante acqua salata, scolatela al dente e conditela con le cipolle, aggiungete la panna, il composto di burro e pangrattato, il pepe nero e la rucola fresca.
A noi è piaciuta molto. buon appetito.

lunedì 17 novembre 2008

Centro all'uncinetto

Ancora un po' d'uncinetto... una delle mie passioni!

Questo centro è cm 75 x 25 di cotone bianco, filato n. 8
Il solito schema può essere fatto della lunghezza voluta e anche della grandezza, aumentando i quadrati che si trovano all'interno.



Con questo schema si possono fare anche completi per la camera, centro grande per il cassettone e piccolo per i comodini.


Aggiornamento del post 3 febbraio 2013
Cliccare sull'immagine per ingrandirla


domenica 16 novembre 2008

Biscotti al microonde

Sono molti anni che possiedo il forno a microonde, ma non l'ho mai usato più di tanto, se non per riscaldare o scongelare pietanze, e fare alcune semplici ricette che ormai conosco.
Ho deciso che è l'ora di sfruttarlo un po' di più, ed ho provato a preparare questi biscotti.
Per il mio primo esperimento ho preferito farli semplici, senza aggiungere altri ingredienti, cosa che farò prossimamente.
Sono veloci, il sapore è buono, ma dovevo stare attenta al microonde, invece che perdermi al telefono, fatto stà che sono venuti un po' più abbronzati...


Ingredienti

250 gr. di farina 00
150 gr. di zucchero
1/2 bustina di lievito
1 bichiere di latte
1/2 bicchiere di olio

Procedimento

Mettere tutti gli ingredienti in un recipiente ed amalgamare bene fino ad ottenere un impasto non duro ma compatto.
Formare due filoni e metterli sul piatto di vetro, dopo aver messo della carta forno.
Cuocere a 500 watt per circa 7 minuti.
Controllare bene la cottura, l'impasto deve risultare assodato ma non completamente cotto.
Togliere il piatto dal microonde, scaldare per 2 minuti il piatto crisp.
Nell'attesa tagliare i filoni a listarelle, quindi mettere i pezzi ottenuti nel piatto crisp.
Cuocere con funzione crisp per circa 7 minuti girando i biscotti almeno una volta.
Farli riposare per 5 minuti.

sabato 15 novembre 2008

Grazie...

Sono felice e ringrazio di cuore Tzun@mi , nel suo blog mi ha fatto trovare una piacevolissima sorpresa... ben tre premi!!!
E cosa dire della motivazione? Non poteva essere più bella!
I premi sono: Premio Dolcezza, Il Criceto Goloso e Premio Dardos.

Premio Dolcezza



Questo riconoscimento è per premiare tutti quei blog che si sono distinti per aver dato un messaggio di dolcezza e/o amore.
Per prelevare il premio e vedere quali sono le regole potete andare qui


Il Criceto Goloso


Il premio "Criceto Goloso" è un riconoscimento di golosità e ghiottoneria per cui va assegnato a tutti quei blogs, le cui foto e i cui contenuti trasmettono al meglio questo messaggio, qua il regolamento.

Premio Dardos



Questo è un premio che riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno nel suo impegno a trasmettere valori culturali, etici, letterari e personali.
Per prelevare questo premio e vedere quali sono le regole potete andare qui

Ho riflettuto molto, e vorrei donare questi premi a tutte voi, perchè nei vostri blog ho trovato tanta dolcezza, golosità e impegno, non mi sento di escludere nessuno.
Mi siete state vicine nel dolore, e mi aiutate ogni giorno a pensare al domani.
Questi premi sono a disposizione di chi passa di qua e li desidera.

venerdì 14 novembre 2008

Linguine misto scoglio

Il pesce nella mia famiglia piace moltissimo, l'unico problema è che purtroppo dove abito non riesco a trovarlo fresco, ma solo surgelato, per questo motivo, non cucino molto pesce.
Ma la gola è gola... ogni tanto mi lascio tentare anche dai surgelati... ebbene sì, ho acquistato un sacchetto di misto scoglio surgelato contenente frutti di mare già sgusciati e crostacei al naturale, avevo delle linguine, dei pomodorini... ed ecco un primo veloce e niente male.




Ingredienti

3 cucchiai d'olio
1 spicchio d'aglio
1 sacchetto surgelato di misto scoglio
pomodorini a piacere
pepe macinato fresco
un ciuffo di prezzemolo

Procedimento

Mentre cuoceva la pasta, in un'ampia padella antiaderente ho fatto soffriggere uno spicchio d'aglio in 3 cucchiai d'olio.
Ho aggiunto quindi il misto scoglio surgelato e del pepe macinato.
Ho fatto cuocere a fiamma alta per circa 4/5 minuti, mescolando di tanto in tanto, aggiungendo verso la fine della cottura, anche dei pomodorini divisi a metà.
Ho scolato la pasta al dente, facendola saltare in padella e una volta tolta dal fuoco, ho aggiunto del prezzemolo tritato.

Certo il pesce fresco è tutta un'altra cosa... ma posso dire che ci sono alcuni surgelati non proprio da buttare.
Sarà forse la voglia di pesce che mi fa dire così??? ;-)




giovedì 13 novembre 2008

Premio Criceto Goloso

PREMIO CRICETO GOLOSO




Ancora premi... le sorprese non finiscono mai, evviva!!!
Un grazie di cuore a Silvy per aver pensato a me, donandomi questo simpaticissimo premio "Il Criceto Goloso"

REGOLAMENTO:

Il premio "Criceto Goloso" è un riconoscimento di golosità e ghiottoneria per cui va assegnato a tutti quei blogs, le cui foto e i cui contenuti trasmettono al meglio questo messaggio.

Chi riceve il premio dovrà a sua volta nominare almeno altri 5 blogs ed esibire il logo.

Chi nominare? Alcune amiche che hanno tutte dei blog golosissimi, senza nulla togliere agli altri...

Ester
Marilena
Aurelia
Martina
Cindystar

mercoledì 12 novembre 2008

Premio Dolcezza

PREMIO DOLCEZZA




Sono veramente senza parole, e ringrazio commossa Simona ed Ester, per questo meraviglioso premio, invitandovi a visitare il loro bellissimo blog.

Regolamento

Preleva il premio facendo "copia e incolla" del codice html, che trovi a fine regolamento, e inseriscilo nel tuo blog.Scrivi un post linkando il blog che ti ha consegnato la targa come simbolo di gratitudine.Crea un link anche a questa pagina (http://dolce-memole.blogspot.com/2008/11/premio-dolcezza.html) per permettere ai premiati di leggere il regolamento e prelevare il premio.Per poter ritirare la targa devi premiare almeno sette blog.

A mia volta vorrei girare questo premio a:

Mary

Cindystar
Tiziana
Fairyskull
Martina
Aurelia
Germana

Premio Dardos

PREMIO DARDOS


Oggi rientrando nel blog, ho trovato l'avviso di Aurelia che mi ha omaggiato di questo prezioso premio.
Ringrazio di cuore Aurelia che mi ha fatto entrare nella rosa dei premiati e vi consiglio di visitare il suo splendido blog.

Questo è un premio che riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno nel suo impegno a trasmettere i valori culturali, etici, letterali e personali. In breve mostra la sua creatività in ogni cosa che fa'. Si deve:
1) Accettare e visualizzare l'immagine del premio e far rispettare le regole;
2) Linkare il blog che ti ha premiato;
3) Premiare altri 15 blog e avvisarli del premio.

Giro, per il momento, questo premio a:

Simona

Tiziana

Ester

Silvy

Germana

Spero di aver avvisato tutti...

Ciao mamma

Resterai sempre nel mio cuore...

lunedì 3 novembre 2008

Linguine al cartoccio

Ormai sono diversi giorni che non riesco ad aggiornare il blog, ma purtroppo sono altri i miei pensieri...
In questi periodo non riesco a combinare nulla, non sono mai a casa, quindi piatti quasi inesistenti; mentre mia mamma dorme, cerco di portarmi qualche lavoretto da fare, ma vanno avanti a stento... mille altre priorità ci sono.
In una giornata più tranquilla, pensando ai miei familiari ultimamente un po' trascurati, ho preparato questa pasta al cartoccio, che amano particolarmente.

Ho messo a cuocere le linguine nell'acqua bollente salata.


Intanto ho preparato gli ingredienti semplici e veloci che mi servivano: salsa di pomodoro che avevo fatto la sera prima, scatolette di tonno, peperoncino, olive nere denocciolate divise in due, capperi, origano di Serra San Bruno, (gentile dono di un'amica) aglio, mozzarella, olio evo.

In una insalatiera ho messo la pasta al dente e scolata dalla sua acqua di cottura, quindi ho aggiunto tutti gli ingredienti a freddo, iniziando dalla salsa di pomodoro, un po' di peperoncino, il tonno sbriciolato, qualche cappero, le olive e l'origano.
Ho mescolato bene il tutto per amalgamare il sugo alla pasta.
Ho preparato dei fogli di alluminio, dove ho messo una porzione di pasta, ho aggiunto uno spicchio d'aglio, dei cubetti di mozzarella e un filo di olio evo.


Ho chiuso i cartocci e li ho messi nella teglia da forno.
Nel frattempo avevo preriscaldato il forno ventilato sui 200° dove li ho tenuti per 20 minuti circa.


Ed ecco finalmente, una volta aperto il cartoccio, un primo piatto, molto semplice ma anche saporito.
Questa pasta va servita nel suo contenitore.



Anche se ha saltato qualche passaggio, grazie a mio marito che mi ha dato una mano con le foto, altrimenti non avrei potuto mostrarvi, nulla di tutto ciò.

PS: Mi scuso con le amiche, se in questo periodo non sono assidua frequentatrice dei loro blog, ma appena possibile tornerò!
Un caro saluto a tutte voi.