giovedì 12 marzo 2009

Pane senza impasto

Era da tempo che volevo provare a fare questo pane e finalmente mi sono decisa.
I tempi per ottenere il prodotto finito, sono sicuramente piuttosto lunghi, anche se non laboriosi, ma alla fine meritano l'attesa...

Questo metodo senza impasto e con cottura in pentola mi è piaciuto molto, e il pane si mantiene ottimo anche il giorno dopo.


Ingredienti:

300 gr. di farina manitoba
200 gr. di farina 00
1 decima parte circa di un cubetto di lievito
1 cucchiaino di sale
350 ml circa di acqua

Procedimento

Ho iniziato sciogliendo il lievito in un po' d'acqua, presa da quella misurata.
In un grande contenitore di plastica ho messo le farine e il sale, ho mescolato.
Ho quindi aggiunto l'acqua con il lievito sciolto e l'altra restante e dato una mescolata veloce.
L'impasto risulta grezzo e appiccicoso.
Ho messo al contenitore il suo coperchio e lasciato lievitare per 20 ore ( la lievitazione può durare dalle 18 alle 24 ore ) a temperatura ambiente.
L'unico problema è che mi sono dovuta fare i calcoli per poter essere in casa, libera dal lavoro, quando aveva terminato la lievitazione.
A questo punto l'aspetto dell'impasto è pieno di bolle.
Ho rovesciato l'impasto su di un piano di lavoro ben infarinato e l'ho spolverizzato con farina, piegato su se stesso prendendo i 4 lati uno alla volta.
Ho infarinato bene un canovaccio con della semola, vi ho messo delicatamente l'impasto, dandogli la forma della pentola che che ho usato per cuocerlo, facendo attenzione che la chiusura restasse sotto, rispolverizzato con semola anche sopra, e chiuso bene il canovaccio, lasciandolo a lievitare ancora per circa 2 ore.
Ho acceso il forno a 230° , circa mezz'ora prima delle fine della lievitazione, e messo dentro un tegame di terracotta con coperchio.
Ora c'è da fare in fretta e attenzione a non bruciarsi... ho ripreso l'impasto lievitato, e con movimento rapido e l'aiuto del canovaccio, l'ho rovesciato nel tegame con la chiusura rivolta verso l'alto.
Ho coperto e lasciato cuocere per 30 minuti a 230° , quindi l'ho tolto dal tegame di terracotta e messo sulla griglia del forno per altri 15 minuti circa perchè si dorasse.
Il tempo di cottura può variare secondo il forno che usiamo, e anche il materiale dove cuociamo il pane, ma è importante lasciare la prima mezz'ora il recipiente di cottura coperto, perchè lieviti benissimo e inizi a formare la crosta.

21 commenti:

  1. è venuto molto bene questa pagnotta , baci!

    RispondiElimina
  2. ciao , anche per me è un pane squisito , io uso altra farina , sono anni che lo faccio e ancora non mi ha stancato , grazie!

    ciao army

    RispondiElimina
  3. Ma che bene che ti è venuto!!davvero molto invitante!!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. una bella pagnotta perfetta1!!

    RispondiElimina
  5. che buono !! faccio spesso il pane ma il tuo metodo non l'ho mai fatto proverò!!baci!!

    RispondiElimina
  6. mi hai fatto venire voglia di pane e mortadella! adesso vado, la mortadella ce l'ho, fresca fresca, mi manca solo il tuo pane!!!un saluto, silvana

    RispondiElimina
  7. Oggi lo provo!!! È spettacolare! Baci baci.

    RispondiElimina
  8. Molto bene Milù, brava.
    Ti volevo chiedere l'altezza della pentola di terracotta.
    Grazie
    baci

    RispondiElimina
  9. Brava Milù! Io è da tempo che ci penso poi rimando sempre perchè molto lungo come tempi. Però è bellissimo.

    RispondiElimina
  10. che bel pane. complimenti! bravissima :)

    RispondiElimina
  11. risultati perfetti, chissà che non mi decida anch'io a provare,ciao!

    RispondiElimina
  12. @ Grazie Mary, un bacione

    @ Ciao Army, mi farebbe piacere sapere che farina usi tu.
    Grazie e buon weekend.

    @ Grazie Manu e Silvia, buon weekend anche a voi. Bacioni

    @ Mirtilla grazie, la pagnotta non è perfetta ma buona sì. Buon weekend, baci

    @ Katty, se la provi fammi sapere, grazie, un abbraccio e buon weekend.

    @ Silvana, corri che ti aspetto, tu hai la mortadella fresca, io il pane e ci facciamo uno spuntino.
    Grazie carissima, buon weekend.

    @ Micaela, hai provato il pane? aspetto il tuo giudizio, grazie.
    Baci e buon weekend.

    @ Grazie Germana. Per il tegame, preferendo usarne uno di terracotta, ho dovuto optare per l'unico che avevo disponibile con coperchio, alto 10 cm con una circonferenza di 25. Si può comunque cuocere anche in pentole di altri materiali, e di diversa forma. Baci e buon weekend.

    @ Marina anch'io continuavo a rimandare, ma poi sono cocciuta ed ho voluto provare. I tempi saranno lunghi ma la lavorazione non impegna per niente. Ciao carissima, bacioni e buon weekend anche a te.

    @ Grazie anche a te Snooky, ciao e buon weekend

    @ Grazie, dai provaci, io l'ho fatto piccolo, e me ne sono pentita al volo, dopo che mi è sparito in un baleno... Buon weekend, baci

    RispondiElimina
  13. è vero è buonissimo...questo è il pane che preferisco...buon fine settimana
    Annamaria

    RispondiElimina
  14. Bellissimo il pane, complimenti! Ti confesso però che io mi sono innamorata dei limoni farciti!!! bellissimi anche da presentare...brava!

    RispondiElimina
  15. Grazie Milù, allora va bene quello che ho.
    Baci

    RispondiElimina
  16. Voglio farlo anch'io anch'io anch'io!!!
    E poi ti farò sapere!!! Un bacione!!

    RispondiElimina
  17. @ Annamaria anch'io ne sono entusiasta.
    Buona settimana

    @ Grazie Ricettina, i limoni sono molto più veloci :D
    Buona settimana anche a te.

    @ Prego Germana, buona settimana.

    @ Bene Anemone, aspetterò il tuo giudizio, grazie.
    Buona settimana pure a te.

    RispondiElimina
  18. Luciana, è bellissimo! Complimenti, anche se la lavorazione mi sembra un po' laboriosa, beata te che hai questa pazienza... Ti abbraccio, cara, e buona settimana.

    RispondiElimina
  19. Cara Ross, la lavorazione non è affatto laboriosa, solo un po' lunga, comunque merita veramente.
    Io sono di natura abbastanza paziente, ma quando una cosa m'interessa lo divento ancora di più...
    Buona settimana anche a te, un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Ciao Milù, ho sempre desiderato fare il pane in casa e quando ho visto questa ricetta non ho resistito.
    Ho provato a farlo, ieri l'ho cotto e devo dire che il risultato, per essere la prima volta, mi ha soddisfatto molto: il pane è molto buono e anche oggi si è mantenuto.
    Tante grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  21. Grazie a te Jessica della visita e di aver lasciato la tua testimonianza, sono felice che tu sia rimasta soddisfatta.
    Ciao, buonanotte

    RispondiElimina