domenica 21 marzo 2010

Frittelle di riso di San Giuseppe - Sorteggio e premi

Come promesso, anche se come al solito in ritardo, ecco le frittelle di riso, che come da usanza toscana, ho preparato il 19 marzo, San Giuseppe e festa del papà.
Di ricette per queste frittelle ce ne sono diverse:
- c'è chi mette l'uvetta, ma non piacendo ai miei figli, io non la metto mai
- c'è chi mette la farina e chi no, questa volta ho voluto provare a farle senza, come da ricetta che ho trovato in rete
- c'è chi come mio fratello, le ha personalizzate provando a mescolare all'impasto anche un po' di farina di cocco, e devo dire che sono veramente ottime
- c'è chi, una volta cotte, le passa nello zucchero semolato, chi mette zucchero a velo e chi niente; io le ho sperimentate tutte e tre e devo dire che sono molto buone anche senza aggiunta di zuccheri vari.


Questa ricetta, come ho già detto, l'ho trovata in rete e precisamente qui: Idee ricette dove si trova anche il passo passo del procedimento, quindi la ricopio integralmente, anche se io ho usato metà dosi, come faccio di solito quando sperimento nuove preparazioni.

Ingredienti per circa 35-40 frittelle:

- 200 gr di riso
- 600 gr di latte
- 300 gr di acqua
- 2 uova
- 80 gr di burro
- 80 gr di zucchero
- uva sultanina (opzionale)
- 2 cucchiai di Rum (o Vinsanto o Marsala)
- buccia di limone grattugiata
- buccia di arancia grattugiata
- 1 pizzico di sale
- olio di semi per friggere


Procedimento

Mettete il latte con l’acqua in una pentola capiente.
Fate scaldare il latte, quindi aggiungete un pizzico di sale e metà del burro (40 gr)
A questo punto aggiungete metà dello zucchero facendo sciogliere bene.
Buttate quindi il riso e aggiungete la scorza grattugiata del limone (oppure la buccia intera che farete bollire insieme al riso)
Fate cuocere a leggero bollore fino a che il latte si sarà assorbito tutto, quindi aggiungete il rimanente zucchero e burro e mescolate.
Spengete il gas, togliete dal fuoco e fate raffreddare il riso alcune ore (anche tutta la notte, come da tradizione); l’impasto raffreddato deve essere duro da lavorare con il cucchiaio; aggiungete i tuorli d’uovo leggermente sbattuti e mescolate bene.
Montate gli albumi a neve ferma, aggiungeteli al riso e mescolate bene aggiungendo anche il rum (e l’uvetta, se vi piace…)
Mescolate nuovamente fino ad ottenere un composto omogeneo che deve essere abbastanza duro (se non lo fosse aggiungete un cucchiaio di fecola)
Nel frattempo mettete a scaldare l’olio in una padella; aiutandovi con due cucchiai (precedentemente immersi nell’olio bollente) create una pallina di composto e immergetela nell’olio bollente.
Ripetete il procedimento mettendo a friggere altre frittelle (non troppe) nell’olio bollente; fate dorare le frittelle, quindi scolatele con una schiumarola e mettetele in un piatto su un foglio di carta assorbente (es. scottex)
Passare le frittelle nello zucchero semolato (o zucchero a velo, se preferite)
E servitele calde o tiepide!


Ed ecco l'interno che è cremosissimo, come dice l'autrice della ricetta.



Ed ora vi vorrei far conoscere anche l'iniziativa di Marsettina di "Sempre in cucina con allegria" che per festeggiare le 150.000 visite al suo blog, a chi sarà partecipe, sorteggerà un dono.
Naturalmente per partecipare va postato il suo banner nel proprio blog con il link dell'iniziativa.
La scadenza è fissata per il 16 aprile, ma vi consiglio caldamente di andare a visitare il suo blog perchè oltre le spiegazioni dettagliate, troverete veramente di tutto e di più e ne rimarrete entusiasti.
Ancora tantissimi complimenti a Marsettina per lo splendido traguardo raggiunto!



Un ringraziamento particolare ancora a Marsettina che mi ha onorata di questi due premi
.



Come ho già detto altre volte, accetto ben volentieri i premi che mi volete donare, ma purtroppo non ho tempo per poter stare a ridistribuirli, quindi come al solito li dono a mia volta, a chi passerà di qui e vorrà accettarli.

venerdì 19 marzo 2010

Blog Candy e auguri papà...

Oggi 19 marzo, anche se in ritardo, voglio fare tantissimi auguri a tutti i papà, anche a quelli, come il mio, che ci guardano dall'alto... ♥



Il 3 marzo 2010, nasceva il blog "Il Filo che crea" .
Rosa per festeggiare il blogcompleanno, ha indetto un candy a cui partecipo anch'io molto volentieri.


Per partecipare basta lasciare nel suo blog un commento.
La scadenza è fissata per la mezzanotte del 2 aprile.
Il 3 aprile sarà estratto il nome del vincitore.
Cosa c'è in palio mi chiederete voi?
Qualsiasi creazione di Rosa, sarebbe una fortuna riceverla perchè fa dei lavori veramente straordinari, e per questo vi invito ad andare a visitare il suo splendido blog, sono sicura che vi entusiasmerà e continuerete a seguirla.
Dopo un sondaggio che ha indetto nel suo blog, è risultato vincente uno scialle a maglia di colore chiaro che invierà alla vincitrice.
Chi vuole partecipare deve anche pubblicizzare il candy nel proprio blog, usando l'immagine di questa torta come logo.
Come tutte, anch'io spero di aver fortuna, una volta tanto non guasterebbe... comunque sia, un in bocca al lupo a tutte e grazie ancora a Rosa per la sua bella iniziativa.



Domani spero di poter pubblicare le frittelle di riso, che in Toscana si usa fare il 19 marzo, giorno di San Giuseppe.
Tantissimi auguri anche a tutti i Giuseppe, Giuseppina...

giovedì 4 marzo 2010

Torta gelato al cappuccino

Il 26 febbraio, giorno del mio compleanno avevo deciso di festeggiarlo, ma imprevisti me lo hanno impedito.
Il 1 marzo era il compleanno di mia figlia, avevo quindi deciso di festeggiare almeno lei... ma, avendo trascorso buona parte della giornata libera dalla scuola, tra ambulatori e ospedale, per un incidente a mio marito, il festeggiamento è riuscito a metà, con una cenetta rimediata e veloce, e la torta che per fortuna avevo iniziato a preparare il giorno avanti, e terminata di decorare la sera stessa.
E' un periodo piuttosto critico per me, non riesco ad avere un po' di pace e serenità, mi auguro sempre che passi in fretta, ma c'è sempre qualcosa che lo impedisce...

Bando alla tristezza, vi voglio dare la ricettina di questa torta gelato al cappuccino, che ho tratto dalla solita rivista della torta di savoiardi che potete trovare cliccando QUI





Ingredienti:

2 basi di pan di spagna

Gelato al cappuccino:

6 tuorli
150 gr. di zucchero
250 ml di latte
25 gr. di caffè in polvere
350 ml. di panna
80 gr. di amaretti sbriciolati

Decorazione:

350 ml. di panna
1 bustina di vanillina
30 gr. di scaglie di cioccolato fondente
30 gr. di cioccolato bianco
10 cialde da gelato a forma di cuore
13 lamponi

Procedimento

Sbatti i tuorli con lo zucchero.
Fai bollire il latte con il caffè in polvere, togli dal fuoco e mescola i tuorli.
Scalda la crema continuando a mescolare, fino a quando si ispessisce e resta attaccata al cucchiaio.
Versa la crema in una ciotola e lasciala freddare, sbattendo con uno sbattitore.
Monta la panna e uniscila alla crema con gli amaretti.

Posa una base su un piatto da portata e chiudila con un cerchio per torte.
Versa la crema, stendila in modo omogeneo e posa sopra il secondo disco.
Lascia la torta per 5-6 ore nel congelatore, poi togli il cerchio.

Per la decorazione, monta la panna con la vanillina.
Spalmane una metà sulla superficie e sui bordi della torta.

Versa il resto della panna in una siringa con il beccuccio a stella e spruzza 10 ciuffi sul margine della torta.
Su ogni ciuffo posiziona una cialda.

Cospargi il bordo e la superficie con le scaglie chiare e scure e distribuisci sopra i lamponi.


Ed ecco l'interno della torta gelato...



La ricetta è stata ripresa integralmente dalla rivista, io per le decorazioni ho usato quello che mi trovavo in casa al momento...

Consiglio questa torta gelato a tutti gli amanti del caffè!!! :)