domenica 30 gennaio 2011

YUFKA: pizza turca

Domani a Firenze  Lezione & Cena turco ottomana  , mi sarebbe piaciuto moltissimo partecipare, ma purtroppo non sempre si può ottenere ciò che si desidera... ma grazie a Luisa, ho provato a rifare la pizza turca che ha postato nel suo blog Il mondo di Luvi.


 Naturalmente per la ricetta vi mando direttamente da lei, cliccando QUI



A me, anzi a noi è piaciuta moltissimo, ci abbiamo cenato io e mio marito, accompagnata da formaggi ed affettati.
E' leggera, friabile e posso confermare che una tira l'altra!

Sono talmente felice che lo voglio confidare anche a voi ... martedì finalmente potrò conoscere questa bravissima e cara amica :)


Annamaria del blog I piaceri della vita mi ha donato questo premio


la ringrazio per il gentile pensiero... il regolamento prevede che si raccontino 7 cose di se stessi e si passi ad altre 10 persone.


Sette cose sono poche o forse tante, specialmente per chi come me non riesce molto a raccontarsi... ma ci proverò.


Sono una mamma, una nonna, insegno in una scuola dell'infanzia, e sono troppo giovane ancora per la pensione...
Amo moltissimo il mio lavoro, vivere a contatto con i bambini è la cosa più bella che esista, ma dopo tanti anni , lascerei anche volentieri il posto a chi lo aspetta invano, per potermi dedicare ai molti interessi che ho.
Mi piace molto cucinare, ed ho contagiato anche il mio nipotino che spesso mi fa da assistente... 
ma amo molto anche lavorare all'uncinetto, ricamare, lavorare a maglia, fare decoupage,  creare bijoux, riciclare materiali... tutto ciò che è creativo e manuale mi attrae.
Ho un carattere allegro e solare, cerco sempre il lato positivo in tutto ciò che mi circonda,  nonostante i problemi non manchino mai, specialmente la salute che spesso mi mette KO.

Ho cercato di raccontarvi chi è Milù...  pensate che possa bastare a conoscermi un po' di più?  :)

Dato che molti di voi hanno già avuto questo premio, e molti altri non li accettano, spero di non offendere nessuno, lasciando liberi coloro che passano di qui e lo vogliono, di prenderlo, magari dicendo che l'hanno avuto da me.

sabato 29 gennaio 2011

Arance crema e panna

Oggi  sabato 29 gennaio è il primo appuntamento dell'anno con " Le arance della salute" di AIRC.
Quale occasione migliore usare proprio le arance, per una deliziosa golosità dando così anche un piccolo contributo per aiutare la ricerca!





 Ingredienti:

4 arance
3 tuorli d'uovo
150 gr. di zucchero
4 fogli di colla di pesce
300 gr. di panna montata
ciliegine candite

Procedimento:


Dividere a metà le arance e svuotarle con uno scavino.
Passare la polpa ottenuta ad un setaccio, mettere il succo ottenuto in un a casseruola con lo zucchero e i tuorli d'uovo.
Ammorbidire la colla di pesce in acqua calda, strizzarla ed aggiungerla in casseruola.
A fuoco dolce fare addensare la crema, quindi farla raffreddare ed incorporare la panna montata.
Riempire le coppe, decorare con una ciliegina candita e metterle in frigo per qualche ora, prima di servirle.






 Con questa ricetta partecipo al Contest "Gli agrumi" di Cinzia

venerdì 28 gennaio 2011

Spiedini di maiale

Con questo semplice piatto, veloce, saporito e gustoso partecipo con piacere all'iniziativa indetta dal Blog di Norma Carpignano


Questa non è una ricetta vera e propria, vi descrivo semplicemente come li ho preparati, trascrivendo anche gli ingredienti usati.
Per prima cosa ho messo gli spiedini di legno a bagno per circa 15 minuti, intanto ho tagliato a pezzetti la salsiccia, a quadretti i peperoni verdi e gialli,  a cubetti un pezzetto di maiale che avevo in casa, ed anche alcuni pezzetti di pancetta.
Ho infilzato tutti gli ingredienti,  e una volta pronti gli spiedini, li ho messi in una padella antiaderente con un filo d'olio e fatti rosolare bene.
Ho aggiunto mezzo bicchiere di vino bianco e fatto evaporare, li ho portati a cottura dolcemente, perchè si cuocessero bene ma non seccassero.
A cottura quasi ultimata ho aggiunto un po' di sale e pepe.



Solo dopo che gli spiedini erano già cotti, mi sono ricordata che in casa avevo un pezzo di focaccia, che aggiunta alla carne ci sarebbe stata divinamente.

Ho servito gli spiedini in un letto di patate sabbiose





Se anche tu vuoi partecipare a questa iniziativa, cosa aspetti? Clicca sull'immagine e avrai tutte le informazioni che desideri.


giovedì 27 gennaio 2011

Fettine di vitella in carpione

Sono di corsa, ma prima di andare a scuola, vi lascio queste fettine di vitella che sono proprio appetittose, una tira l'altra come dice mio figlio.




martedì 25 gennaio 2011

Tortelli dolci di pasta sfoglia

Un detto popolare dice: "Chi per San Paolo non brusigna cade morto nella vigna!"


Questo detto, mi risuona nelle orecchie fin da bambina, ed in questo giorno si dovrebbe mangiare qualcosa di dolce, infatti mia mamma non mancava mai di preparare frittelle di riso, cenci... ed anch'io ho sempre cercato di mantenere la tradizione.
Oggi mi sono trovata spiazzata, quando a scuola mi sono resa conto che era San Paolo, ed io ero impegnata fino a tarda sera.
Certo se ero furba, potevo benissimo passare di pasticceria ed acquistare qualche dolcetto pronto, ma non sarebbe stata la stessa cosa... unica consolazione, che alla fine delle mie corse , bene o male, qualcosa riesco sempre a rimediare...
Arrivata a casa mentre cercavo qualcosa da mettere in tavola per la cena, pensavo a cosa potevo presentare come dolcetto.
Per fortuna in frigo avevo una confezione di pasta sfoglia, che cerco sempre di tenere per le urgenze, e mi è stata proprio utile, infatti con questa ho preparato dei tortelli dolci.



Ingredienti


Pasta sfoglia, mele, zucchero, cannella, pinoli, zucchero a velo


Procedimento

Ho tagliato a cubetti le mele, quindi le ho messe in una padella antiaderente con un po' di zucchero e cannella e lasciate un po' insaporire, alla fine ho aggiunto anche una manciata di pinoli.
Intanto ho tagliato la pasta sfoglia a quadrati di circa 10 cm, su cui ho messo il ripieno dopo averlo fatto un po' raffreddare, infine ho chiuso il tortello sigillandolo con una spennellata d'acqua.
Ho cotto in forno preriscaldato a 200° per circa 15/20 minuti, e presentati in tavola con una spolverata di zucchero a velo.




Nota: Nel ripieno ci sarebbe stata benissimo anche dell'uvetta ma purtroppo ne ero sprovvista.


♥♥♥
Oggi 25 gennaio, ricorre l'anniversario di matrimonio dei miei genitori, avrebbero festeggiato 68 anni d'unione, purtroppo non sono più qui con me, ma il mio pensiero va a loro, che sono sempre e sempre resteranno nel mio cuore ♥


Con questa ricetta partecipo al 1° Contest "La sfoglia... che follia" di Zagara



domenica 23 gennaio 2011

Pizza con farina Kamut

Il sabato sera è all'insegna della pizza e della focaccia...
Cucinare e fotografare insieme però è sempre un'impresa, di tutto ciò che ho sfornato ieri sera, pizze e focacce, sono riuscita a fotografare al volo solo questa margherita,  anche perchè tutti i presenti erano già pronti a divorare il tutto, e delle foto, a loro proprio non poteva interessare di meno...



Per questo impasto ho usato la Farina di grano Kamut del Molino Rossetto ottima sia per preparare pane, pizze e dolci e ideale anche per chi usa la macchina del pane.

Già avevo usato questa farina per il pane, e mi era piaciuta molto, devo dire che anche la pizza viene ottima!




Ingredienti


500 gr. farina di Kamut
200 gr. di latte
100 gr. di acqua
3 cucchiai d'olio
1 cucciaino colmo di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
15 gr. di lievito di birra


Procedimento


Versare sulla spianatoia la farina, mescolata allo zucchero e al sale.
Aggiungere il lievito di birra precedentemente sciolto nell'acqua tiepida e l'olio.
Impastare e lavorare il tutto per 5/10 minuti.
Lasciare lievitare l'impasto coperto e in luogo caldo per circa 2 ore.
Lavorare l'impasto nuovamente perchè risulti liscio ed omogeneo, stenderlo in una teglia e farcirlo con salsa di pomodoro ed altri ingredienti a scelta.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 30 minuti circa.

sabato 22 gennaio 2011

Cuore di mirtilli

Un rotolo di pasta sfoglia in casa, dei mirtilli conservati  nel congelatore, voglia di dolce... ed ecco che ne esce un goloso cuore di mirtilli.



Ingredienti


confezione di pasta sfoglia
marmellata di mirtilli
crema pasticcera
panna da montare
mirtilli


Procedimento


Per questo dolce ho usato una tortiera a forma di cuore, in cui ho steso la pasta sfoglia  a misura, tagliando con un coltello affilato le parti in eccesso.
Dato che volevo cuocere la pasta sfoglia prima di farcirla, l'ho passata in frigo per 20 minuti circa, quindi, dopo averla bucherellata, l'ho messa a cuocere nel forno già caldo finchè non è diventata dorata.
Intanto ho preparato la crema pasticcera, la cui ricetta la potete trovare cliccando QUI , e dopo averla fatta raffreddare, ho aggiunto e ben amalgamato, una generosa porzione di panna montata.
Cotta la base, ho iniziato a farcire il dolce, spalmando sul fondo un leggero strato di marmellata di mirtilli, che avevo ancora di mia produzione,  quindi ho aggiunto la crema e terminato con una copertura di mirtilli.
Mi era avanzata un pochino di panna montata che ho utilizzato per una semplicissima anche se imperfetta decorazione.

Con questa ricetta partecipo al 1° Contest  " La sfoglia... che follia" 
di Zagara

giovedì 20 gennaio 2011

Vermicelli di soia con zucchine e gamberetti

Voglia di un piatto diverso, leggero, ma anche saporito e gustoso? 
Per gli amanti della cucina orientale, la ricetta del mio amico cinese, dei vermicelli di soia con zucchine e gamberetti.



Ingredienti


100 gr. di vermicelli di soia
1 zucchina 
1 pezzetto di porro
150 gr. di gamberetti sgusciati
olio - peperoncino
salsa di soia


Procedimento


Saltare in  padella (io ho usato la wok della Tupperware)  con un po' d'olio, del porro tritato finemente, delle zucchine tagliate a jullien e peperoncino.



Aggiungere i gamberetti e far cuocere pochi minuti.
Intanto l'acqua avrà raggiunto l'ebollizione, gettare i vermicelli, incoperchiare e spegnere il fuoco sotto la pentola. 
Lasciare riposare per 4 o 5 minuti, quindi farli saltare in padella con il condimento a fuoco vivace,  aggiungendo anche la  salsa di soia.


 Servire caldo.


Buon appetito!!!

martedì 18 gennaio 2011

Cantucci al cioccolato bianco e Contest

E' impossibile girovagare nei blog amici e non trovare qualcosa che ti stuzzica ed attrae... e così quando ho visto questi biscottini nell'angolo di Maria , ho deciso al volo che li avrei rifatti.



La ricetta è di Florinda o come la chiama Maria, Mammola, amica di forum da vecchia data.



lunedì 17 gennaio 2011

Insalatina catalana in cestini di parmigiano

Quando non si sta bene, preparare da mangiare non è impresa da poco, ma dato che qualcosa nel piatto va messo, se non per se stessi ma almeno per i familiari, ecco che stasera ho cercato di rallegrare la cena, con una semplice insalatina catalana presentata nei cestini di parmigiano.



Per fare i cestini di parmigiano ho usato una padella antiaderente, ho coperto il fondo con del parmigiano grattugiato senza aggiungere condimenti,  l'ho fatto imbiondire un po', e quindi l'ho messo su di una ciotolina capovolta a raffreddare per fargli prendere la forma.


Appena si è raffreddato,  l'ho riempito di insalatina catalana, listarelle di speck e orecchiette di mozzarella.

Dato che anche l'occhio vuole la sua parte, la cena è stata gradita ;)

sabato 15 gennaio 2011

Mandorle pralinate di Nives

Proprio non lo sopporto quando sto male... ne avrei in mente mille da fare, ma non riesco a combinare nulla.
Lo so, certo, non sono sicuramente la sola ad avere problemi, specialmente in questo periodo invernale, complici il freddo, l'umidità... dove i vari virus e l'influenza fanno da padroni.
Da un malanno all'altro non riesco a riprendermi... mi verrebbe voglia di urlare dalla rabbia, ma poi cosa otterrei?... nulla!
A questo punto meglio addolcirsi la bocca con uno stuzzichino...


Queste deliziose mandorle pralinate, le ho riesumate da una cartella, dove metto foto da pubblicare, quando per qualche motivo non posso farlo , ma succede che spesso poi mi dimentico anche la ricetta stessa, perchè inventata al momento.
Questa ricetta invece non potevo dimenticarla, l'ho fatta più volte, e con successo,  grazie all'amica NIVES del forum di Alice.
 
Ingredienti


100 gr. di mandorle non pelate
100 gr. di zucchero
90 gr. di acqua


Procedimento


Mettere in un padellino tutti gli ingredienti e farli andare a fuoco basso.
Quando tutta l'acqua sarà evaporata lo zucchero diventerà chiaro e comincerà a cristallizzare.
Togliere dal fuoco prima che diventi caramellato.



Un grazie di ♥ ancora a NIVES per questo dolce stuzzichino.

venerdì 14 gennaio 2011

Premio Contest Ricrea la Ricetta

Arrivato il Premio del Contest Ricrea la Ricetta indetto da White Dark Milk Chocolate


... una deliziosa collana con cuochino e 3 simpatiche mollettine per chiudere sacchetti, decorate sempre in fimo.
La ricetta con la quale avevo partecipato a questo Contest la potete vedere cliccando QUI
Un grazie alle organizzatrici :) 


Oggi non riesco a pubblicare altro, è da ieri che ho febbre e sto male, spero che domani vada meglio...

martedì 11 gennaio 2011

Fonduta di Gruyère

Sala d'attesa di un medico... volti pensierosi, chiacchiericcio sommesso, ed io con una rivista in mano, che fremo dalla voglia di tornare a casa in fretta.
Sfoglio distrattamente il giornale, pensando a tutto ciò che mi aspetta al mio rientro, quando  il mio sguardo si posa su di una ricetta che ha suscitato subito il mio interesse, facendomi dimenticare la snervante attesa.
Cosa avrò fatto, secondo voi, al mio rientro a casa???...
Indovinato!!!


Ed ecco la fonduta di Gruyère...







Ingredienti


350 gr. di Gruyère
0,5 dl di vino bianco secco
1,5 dl di panna fresca
1/2 cucchiaino di fecola
30 gr. di gherigli di noce
1 mela verde
1 sedano
4 fette di pane nero
succo di limone
pepe nero


Procedimento


Ho tritato i gherigli di noce, fatto a bastoncini il sedano, il pane,  circa 50 gr. di formaggio e mezza mela che ho spruzzato con succo di limone.
Ho fatto a cubetti l'altra metà.
In una casseruola ho scaldato la panna, unito il formaggio rimasto,  e cotto a fuoco medio mescolando.
Ho stemperato la fecola nel vino, quindi l' ho incorporata al formaggio  fuso.
Ho cotto il tutto per pochi istanti mescolando, alla fine ho aggiunto una spolverata di pepe.
Ho preparato i  bicchierini mettendo un po' di gherigli con i cubetti di mela, ho unito la fonduta e una spolverata di noci.
Ho servito con bastoncini di mela, sedano, formaggio e pane tostato.


Questa ricetta partecipa al  1° Blog "CROC" Candy di La Ceci Cucina


Pubblica post

domenica 9 gennaio 2011

Dolce risveglio

Arrivo di corsa e come sempre quando sta per scadere il gong... ma non potevo non partecipare al Contest "Colazione da te" di Cranberry , del blog Capuccino & Cornetto  dove potete trovare tutte le informazioni dettagliate.


Se dovessi descrivere la mia colazione abituale farei in un baleno, come in un baleno la mattina ancora con gli occhi assonnati, mi prendo al volo il mio insostituibile caffè. 
Di colazione vera propria non se ne parla neppure, se non nei giorni festivi, quando tranquillamente, posso godere insieme ai miei familiari di questo privilegio.


Molto spesso mi è capitato, data la mia insonnia, di mettermi durante la notte a preparare la colazione per la mattina, magari preparando l'impasto per dei deliziosi cornetti o briosches, da sfornare calde al risveglio dei miei familiari, donando loro così una coccola mattutina.



Per il Contest, presento la mia colazione di questa mattina, semplice, veloce, preparata al volo quando ho finito il turno notturno come Volontaria della Misericordia. 
Dei pasticcini, due caffè, un po' di latte per macchiarlo ed io e mio marito, senza giornali, senza tv, ma solo noi che parliamo del più e del meno... la vita scorre veloce, al giorno d'oggi è frenetica, ma ogni tanto occorre anche sapersi fermare... parlare, ascoltare...


 Ed ecco la colazione per un dolce risveglio...


Ingredienti:


3 uova
150 gr. zucchero
150 gr. farina 00
150 gr. di olio di semi
1 bustina di vanillina
2 limoni
1 pizzico di sale


Procedimento


Per prima cosa ho pesato le mie uova, che senza il guscio erano 150 gr., quindi ho calcolato anche 150 gr. di zucchero, 150 gr. di farina, e 150 gr. d'olio di semi.
Ho montato bene le uova con lo zucchero, ho aggiunto la farina setacciata, insieme ad un pizzico di sale e la vanillina, il succo e la scorza grattugiata di 2 limoni del mio giardino, quindi l'olio.
Dopo aver amalgamato bene gli ingredienti, ho versato il composto in dei pirottini di carta, riempiendoli per 3/4, quindi in forno ventilato a 150° per 10 minuti circa.




Questo il banner del Contest Colazione da te!









giovedì 6 gennaio 2011

Dolce mini calza della Befana



Buona Epifania a tutti!!!


Ed ecco la mia mini calza della befana...


Con la farcitura rimasta...



La mini calza è fatta con pan di spagna, farcito con ricotta, gocce di cioccolato e canditi, ricoperta con marzapane.

Per il pan di spagna la ricetta la potete trovare cliccando QUI 

Per la bagna:
Far bollire 100 gr. di acqua, 50 gr. di zucchero, la scorza di un limone. 
Una volta raffreddata si può aggiungere del liquore a piacere.


Per la farcitura:
300 gr. di ricotta, 50 gr. di zucchero circa (se ne può mettere più o meno secondo il proprio gusto), 1 bustina di vanillina, gocce di cioccolato e qualche candito.

Lavorare bene la ricotta con lo zucchero e la vanillina, affinchè risulti come una crema, quindi riporla in frigo in un contenitore chiuso, fino al momento dell'uso.


Rivestimento esterno:
Marzapane (che ho acquistato già pronto per motivi di tempo) coloranti alimentari (ho dovuto usare quelli che avevo a disposizione) zucchero a velo q.b. (per poter stendere bene il marzapane)


Lavorare bene il marzapane dopo aver aggiunto i colori alimentari, aggiungere dello zucchero a velo in caso di necessità, avvolgerlo in una pellicola e riporlo in frigo.


Ritagliare il pan di spagna a forma di calza, ed ora tutto è pronto per assemblare il dolce.


Con la farcitura ed i pezzi di pan di spagna rimasti, ho preparato delle coppe.



Ho tagliato a dadini il pan di spagna, l'ho fatto saltare in padella con pochissimo burro, finchè non è diventato croccante, quindi unito alla crema di ricotta. 
Ho presentato la coppa con una semplicissima decorazione di pan di spagna croccante e un bastoncino di marzapane.





L'Epifania tutte le feste porta via! ... ma mai una volta si portasse anche i chili di troppo!!! :((


Da domani dieta!!! Chissà se sarà vero??? :))














martedì 4 gennaio 2011

Anno Nuovo - Nuovo Look

Un benvenuto caloroso a tutti nel mio blog rinnovato!


Finalmente mi sono decisa e vi assicuro che non è stato per niente facile... mi auguro che la nuova veste del blog vi piaccia, e spero che continuerete a seguirmi sempre numerosi come avete fino ad ora.

Ringrazio mio figlio, che mi ha aiutata a fare questo cambiamento molto velocemente,  ed ora con più calma cercherò di  migliorarlo ancora... 

A questo punto desidererei molto avere un vostro parere, magari anche qualche consiglio o anche critiche, purchè costruttitive!

lunedì 3 gennaio 2011

Zuppa campagnola di farro e look nuovo?

Non è che con l'anno nuovo mi sia adagiata sugli allori, ma da diverso tempo sto valutando l'idea di cambiare look al mio blog... non è cosa facile per me, sia metterlo in pratica che convincermi a questa idea che da tempo sto covando... 
Quando passo dai vostri blog rinnovati con un nuovo look, ne rimango entusiasta, e torno nel mio convinta che è ora che anch'io mi faccia un vestito nuovo, ma poi rimando... rimando sempre.

Anno nuovo = look nuovo, questa volta sono decisa, almeno così credo... :) e la prossima volta che pubblico penso di farlo con la veste nuova, spero che vi piaccia e aspetterò trepidante i vostri commenti.


Già che ci sono, vi mostro una zuppa campagnola di farro che ho fatto questa sera, perchè nonostante da alcuni giorni le giornate siano belle e soleggiate, fa piuttosto freddo, e cosa c'è di meglio di una bella zuppa calda?




Questa è la confezione in cui si trovano i legumi: farro perlato, piselli decorticati, lenticchie, fave decorticate, fagioli all'occhio.


Per il procedimento,  ho usato quello indicato sulla confezione, molto semplice , senza lasciarmi tentare ad aggiungere altro.


Sciacquare i legumi e lasciarli in ammollo almeno per 6 ore, scolarli e farli bollire in una quantità d'acqua fredda pari al doppio del loro volume.
Salare e cuocere a fuoco lento per circa un'ora, a pentola coperta.
Nel frattempo preparare in poco olio un battuto con cipolla, carota e sedano, aggiungere i legumi lessati e parte dell'acqua di cottura, portare ad ebollizione, aggiungendo prezzemolo ed alloro tritati finemente.
Lasciare insaporire qualche minuto e servire con abbondante parmigiano grattugiato.


E' buonissima!!! Buon appetito

Con questa ricetta partecipo alla Raccolta "Se non è zuppa è pan bagnato" indetta da Minù