domenica 20 gennaio 2013

Petit beurre

Sole... neve... pioggia... questo tempo è proprio pazzerello, si sta bene in casa al calduccio, e magari se ne può approfittare per coccolare famiglia ed amici.
In questi giorni ho ricevuto un regalo inatteso da mio figlio, sapeva quanto mi piaceva e che non ero riuscita a trovare, ed ecco che ci ha pensato lui...
Prima che mi si chieda dove l'ho acquistata, informo che c'è chi è riuscito a trovarla anche nelle edicole, io non ci sono riuscita quindi me l'ha regalata mio figlio acquistandola on line.
Ero curiosa e non vedevo l'ora di provare queste formine, il tempo brutto e il fine settimana mi hanno aiutata...
Come si può vedere nella confezione c'è anche un libretto con qualche ricetta, ed io come primo esperimento ho eseguito alla lettera la ricetta base.





Per 50 Petit-Beurre

Preparazione: 20 minuti
Riposo: 3 ore e 20 minuti
Cottura: 12 minuti

Ingredienti

200 g. di zucchero
200 g. di burro salato
12,5 cl d' acqua
2 g di sale
500 g. di farina
1/2 bustina di lievito chimico

Procedimento

Riunite gli ingredienti, mettete in un pentolino lo zucchero, il burro, l'acqua e il sale.
Portate a bollore su fiamma bassa.
Quando il burro sarà fuso spegnete il fuoco e lasciate  riposare per 20 minuti, rigirando spesso.
In una terrina mescolate la farina e il lievito.
Aggiungete il composto liquido ormai freddo.
Lavorate l'impasto con un cucchiaio di legno e poi con le mani.
Dovete ottenere un impasto omogeneo, che sia compatto ma piuttosto molle.
Avvolgete l'impasto nella pellicola per alimenti e riponetelo in un luogo fresco per almeno 3 ore.
Una volta che si sarà indurito, preriscaldate il forno a 180°C, infarinate il piano di lavoro e stendete l'impasto in una sfoglia sottile servendovi del matterello.
Con l'apposito stampo, ritagliate i petit-beurre nella sfoglia.
.Disponeteli su una placca rivestita con carta forno.
Infornate per circa 12 minuti, o fine a quando i petit-beurre saranno ben dorati ai bordi e, se possibile, più bianchi al centro.
Una volta sfornati, lasciateli raffreddare su una gratella prima di gustarli.








Note. Questi biscotti al naturale sono deliziosi, sia stendendo l'impasto in una sfoglia sottile che lasciandola leggermente più alta. 
Io ho fatto la prova perchè a mio nipote piacciono di più i biscotti morbidosi, unico inconveniente è la scritta, che in forno durante la cottura, lievitando, la rende poco leggibile e meno belli a vedersi.
Ideali per la prima colazione e la merenda.
La formina, oltre che essere carina, è pratica, veloce, si usa bene e senza problemi.
Appena possibile farò altri esperimenti.

3 commenti:

  1. Sono biscotti veramente buoni, si sciolgono in bocca adatti a noi vecchietti:) Ciao e buona serata cara Milù.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. troppo belli i biscotti e lo stampo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina