lunedì 22 gennaio 2018

Rigirare il coltello nella piaga...l'incompiuto

Forse per caso, ma forse anche no... nel sistemare  casa è tornata
 alla luce una tendina che avevo iniziato a lavorare all'uncinetto, alcuni anni fa. 
Avvolta in un telo bianco, racchiusa in una borsina... la sua vista mi  ha portata indietro nel tempo,facendomi rivivere momenti  indimenticabili... Erano i giorni che libera dal lavoro li trascorrevo accanto al capezzale di mia mamma che stava poco bene, e nei momenti che lei riposava io lavoravo, ma essendo un lavoro che richiedeva concentrazione e la mia testa era altrove,  invece di crescere il lavoro diminuiva, essendo costretta a disfare i giri sbagliati. 
Quando venne a mancare mia mamma questo lavoro fu relegato in un  angolino e dimenticato volutamente... era troppo doloroso per me riprenderlo in mano...
Mia mamma amava  lavorare  come me all'uncinetto, le avevo insegnato io quando andò in pensione, e ne era fiera.
Durante gli anni molte volte ho pensato che avrei dovuto portare a termine quella tendina e lo avrei sicuramente fatto, come primo lavoro incompiuto da portare a termine al momento che sarei andata in pensione.
In pensione sono andata il 1° settembre 2016... ma questa tendina dovrà aspettare e sperare ancora tempi migliori.....





Nessun commento:

Posta un commento