sabato 25 giugno 2011

Parker rolls house - U.S.A.

Il sabato e la domenica, in genere sono i giorni in cui, essendo più libera, mi posso sbizzarrire facendo esperimenti in cucina.
Dopo il Cottage Loaf, oggi ho voluto provare con il: Parker rolls house, nato nel famoso albergo "Parker House" di Boston.


Come al solito la ricetta l'ho ripresa dal libro "Pane fatto in casa da tutto il mondo".

Ingredienti 

680 gr. di farina 00
250 gr. di latte intero
20 gr. di lievito fresco
90 gr. di burro
1 uovo
15 gr. di sale
10 gr. di zucchero
olio extravergine di oliva

Preparazione: 40 minuti + 1 ora e 30 minuti per la lievitazione - Cottura: 30 minuti

Procedimento

Tagliate 60 gr. di burro a pezzetti, fatelo fondere a fiamma bassissima,


quindi unite a filo il latte poi l'uovo, mescolando continuamente con una frusta per amalgamare bene gli ingredienti.

 

Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire.
Nel frattempo, versate 100 ml. di latte in una brocca, aggiungetevi lo zucchero e il lievito sbriciolato e fateli sciogliere mescolando con un cucchiaio di legno.


In una ciotola capiente setacciate la farina, 


fate la fontana e versate a filo il latte con il lievito;


impastate incorporando un po' di farina, poi aggiungete il composto di latte, burro, uovo e infine il sale.


Impastate gli ingredienti energicamente prima nella ciotola, 


poi sulla spianatoia.


Battete con forza  l'impasto diverse volte contro il piano di lavoro fino a quando non sarà diventato morbido ed elastico.
Ungetelo uniformemente con l'olio e sistematelo in una ciotola.


Coprite con un canovaccio umido e lasciate lievitare per 1 ora.


Trasferite l'impasto sulla spianatoia e stendetelo con il matterello.
Con un coltello affilatotagliate quattro strisce larghe 5 cm.


Fate fondere circa 30 gr. di burro, spennellate le forme e piegatele a ventaglietto.
Passate nuovamente il burro fuso in superficie e ponete a lievitare per 20 - 30 minuti lontano da correnti d'aria.


Ripetete l'operazione con tutte le strisce.
Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti.



Nota: Per essere il primo esperimento mi accontento, anche se la forma la devo sicuramente migliorare...
... agli assaggiatori ufficiali il pane è piaciuto moltissimo, anche al più piccolo che oltretutto è il più severo dei giudici :)))

9 commenti:

  1. Buona domenica cara Milù,
    oggi assaggiamo questa tua specialità,
    ciao con un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. ma che buono! complimenti!baci!

    RispondiElimina
  3. Buona mi piace la trovo interessante!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia Milù, li provo, grazie!!!!

    RispondiElimina
  5. Ma che bello, lo voglio proprio provare.
    Grazie Milù e buona serata

    RispondiElimina
  6. Bellissimo pane! Ottimo certamente!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Questi tuoi esperimenti sono davvero interessanti!
    Una forma particolare ed una ricetta davvero ricca....per essere pane!!

    Un bacione

    Fabi

    RispondiElimina
  8. Uhhh che bello!! Ma lo sai che ce l'ho anch'io in programmazione? Proprio l'altro giorno, sfogliando uno dei miei libri di panificazione l'ho notato ed è stato amore a prima vista. Complimenti!

    RispondiElimina